Foto d'archivio

GIONZANA (NO) – Sono stati eseguiti tre fermi per il tentato omicidio del co-titolare di un night club di Gionzana, nel Novarese.AGGRESSIONE (RID)

L’aggressione,alla testa e al corpo con sbarre e altri strumenti, è avvenuta nella notte fra il 4 e il 5 marzo.

Nella mattinata di sabato scorso personale della Squadra Mobile di Novara, unitamente a personale della Squadra Mobile di Bologna, ha fatto irruzione in un appartamento dell’hinterland del capoluogo emiliano dove si erano nascosti Gjoni Pieter, Gjoni Mario e Gjoni Mark, albanesi di 36, 23 e 21 anni, irregolari in Italia.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, l’aggressione sarebbe stata pianificata a seguito di un banale diverbio e portata a termine con estrema determinazione e crudeltà.

Subito dopo l’aggressione, i tre si sono rifugiati in una casa di San Lazzaro di Savena (Bologna), ospitati da alcuni connazionali. Le indagini coordinate dalla Procura di Novara hanno però permesso di arrivare ai tre e di localizzarne il nascondiglio.

Il fermo è stato convalidato dal gip di Bologna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here