spot_img
giovedì 21 Ottobre 2021
giovedì, Ottobre 21, 2021
spot_img
spot_img

BRANDIZZO – 224.000 €. DI MULTE NON PAGATE, COMUNE PASSA TUTTO A EQUITALIA

BRANDIZZO – Il Comune di Brandizzo, ha messo a ruolo cartelle di riscossione per 224.000 euro di multe non pagate negli anni 2011 e 20121.

Inizialmente erano stati previsti a bilancio per i proventi dei servizi di polizia urbana relativi ad anni precedenti € 40.000, nel consiglio comunale di dicembre 2014 sono state approvate su tale capitolo variazioni in aumento di € 184.000 per un totale complessivo di € 224.000.

Il ruolo è un elenco nel quale l’ente creditore inserisce le generalità dei debitori ed il titolo del credito, cioè il motivo per il quale il debitore deve la somma. Una volta formato questo elenco, l’ente creditore lo trasmette al soggetto incaricato della riscossione, nel nostro caso Equitalia Spa.

L’agente per la riscossione, ricevuto il ruolo, notifica al debitore la cartella di pagamento.

Clicca per ingrandire

La cartella di pagamento è equiparata ad un precetto, ciò significa che ad essa può seguire l’esecuzione forzata. Inoltre, la notifica della cartella di pagamento, in quanto consistente in una formale richiesta di pagamento, interrompe i termini di prescrizione.

Il capogruppo di Alternativa Civica Giuseppe Deluca: “Quest’anno i brandizzesi sono veramente tartassati dall’amministrazione comunale.

Siamo tra i comuni più vessati in merito alla tassazione locale: la TASI è al 3,3 per mille, il massimo di tassazione applicabile, la TARI, la tassa sui rifiuti, ha avuto un incremento del 16% nel 2014, negli ultimi due anni è aumentata del 36%, l’IMU è notevolmente aumentata rispetto al 2013 con l’aliquota base salita al 10,6 per mille.

A tutte queste tasse locali elevate si aggiungono anche le cartelle di Equitalia che verranno inviate dal comune di Brandizzo per riscuotere le multe non pagate degli anni 2011 e 2012.

Ribadiamo che le sanzioni, quando sono giuste, servono ad inculcare un maggiore senso civico ai cittadini; le multe non devono però essere fatte dalla polizia municipale a comando in base a quanto messo in bilancio dall’amministrazione comunale e non devono servire solo per rimpinguare le casse comunali”.

Il consigliere comunale Leonardo La Rosa: “Che sia con le tasse locali o con il recupero crediti delle multe non pagate si continuano a vessare i cittadini, soprattutto in periodi di difficoltà come questo in cui molte famiglie brandizzesi non riescono a far fronte alle necessità quotidiane perché si trovano in situazioni economiche critiche e di disagio”.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img