martedì 20 Aprile 2021

TORINO – Arte nell’arte. Le creazioni di Ugo Li Puma

TORINO – La mostra inaugurata lo scorso venerdì 6 febbraio alla Pinacoteca Albertina di Torino “Recherche sui pittori di famiglia – artisti della nobiltà tra XIX e XX secolo”

organizzata dall’associazione Vivant, ha offerto ai tanti e qualificati visitatori la possibilità

Foto di Antonio Chiarenza
www.notiziefoto.it

di apprezzare, unitamente alle opere degli artisti, tutti appartenenti alle casate nobiliari piemontesi e non solo, l’allestimento di rara originalità e di sicura efficacia estetica ideato appositamente dal designer e scenografo Ugo Li Puma, eclettico titolare della Cartotecnica Li Puma Design.
L’azienda è nota a livello nazionale per la raffinata predisposizione delle proposte tecniche, la versatilità delle esecuzioni e l’esclusività delle installazioni soprattutto nel campo delle esposizioni d’arte
Nella fattispecie si trattava di inserire , all’interno delle sale della storica Pinacoteca già ospitante tele dal Quattrocento al Seicento, i lavori degli artisti in mostra, così da creare un equilibrato spazio di visibilità che “isolasse “ i lavori senza tuttavia rubare concentrazione alla visita delle opere disposte sulle pareti. Il concetto che muove la creatività di Ugo Li Puma deriva dall’esigenza di poter finalmente valorizzare le opere

Foto di Antonio Chiarenza
www.notiziefoto.it

d’arte nella loro dimensionalità effettiva, senza nulla perdere delle luci, delle sfumature, delle concrezioni materiche che l’artista ha realizzato su tela od ha espresso tramite la scultura, portandole alla completa, soddisfacente fruizione del pubblico. A tale proposito, tutte le installazioni di Ugo Li Puma, su proprio esclusivo brevetto, dai telai alle grandi cornici che inquadrano le opere, dai basamenti ai piedistalli delle teche, tutti esclusivamente realizzati con cartone e tutti modellati singolarmente con strumenti ad hoc, tanto da divenire essi stessi pezzi unici a corredo dell’unicità dell’opera che intendono valorizzare, sono illuminate perfettamente da led discreti e funzionali, collocati in modo da inserirsi perfettamente nelle strutture di cartone. Li Puma ha offerto alla Pinacoteca Albertina l’allestimento completo, per un valore di ben oltre centomila euro, da questa preziosa collaborazione a partire dal 2014 sono già state organizzate varie esposizioni d’arte tra cui “La mente mente” di Nato Frascà, dal 14 marzo all’aprile scorsi,l’esposizione dei lavori di Bruno Martinazzi, orafo e scultore, “Vivere, Essere, Voler Bene” cui ha fatto seguito, da luglio a settembre, “Io sono il mio grido – artiste contro la violenza sulle donne” sino a giungere alla mostra appena conclusasi lo scorso 25 gennaio “°Presepio – L’immagine della natività dal Medio Evo al’arte contemporanea “che ha registrato straordinario successo di pubblico.

(Antonio Chiarenza)

 

Leggi anche...

spot_img