giovedì 22 Aprile 2021

BEINASCO (TO) – FREDIANI (M5S): “INTERROGAZIONE SUL MOBILIFICIO TRE STELLE”

BEINASCO (TO) – Riceviamo e pubblichiamo. «Abbiamo presentato un’interrogazione regionale sul Mobilificio Tre Stelle di Beinasco (TO), parte del gruppo Mercatone Uno.

Il gruppo emiliano ha chiesto il concordato preventivo, prima del fallimento anche per le società satelliti tranne per il Mobilificio tre stelle che resta “in valutazione” lasciando i 21 dipendenti in forza senza stipendio da dicembre 2014. A seguito dello sciopero tenutosi a oltranza e del presidio davanti ai cancelli l’azienda, tramite le forze dell’ordine, ha intimato ai dipendenti di lasciare la sede del mobilificio al di fuori dell’orario di lavoro, senza però dare riscontri sul futuro occupazionale.

L’azienda ha inoltre dichiarato di non riuscire a sostenere l’anticipo degli ammortizzatori sociali con l’intenzione di chiedere l’autorizzazione per il pagamento diretto dell’Inps, prima al Tribunale e successivamente al Ministero del Lavoro.

Senza il pagamento degli stipendi da dicembre e senza documentazione al riguardo che testimonia la mancata corresponsione delle mensilità mancanti, i dipendenti si trovano impossibilitati a sostenere le spese quotidiane, inclusi i mutui le cui rate, al momento, non possono essere congelate nè è possibile procedere con una rinegoziazione degli stessi.

Attraverso questa interrogazione chiediamo alla Giunta come intenda procedere in questa vicenda. La Regione a fronte di una crisi complessiva di Mercatone Uno, non può tralasciare realtà come il Tre Stelle solo perché numericamente più piccole. Questi lavoratori hanno gli stessi diritti degli altri appartenenti al gruppo emiliano.»

 

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

Leggi anche...

spot_img