lunedì 25 Gennaio 2021

RIVAROLO – M5s: “Un’opportunità per le scuole”

RIVAROLO – Si torna a parlare di scuola. I 26 gruppi consiliari del MoVimento 5 Stelle della Città Metropolitana Torinese (Borgaro Torinese, Bruino, Buttigliera Alta, Carmagnola, Caselle Torinese, Chivasso, Collegno, Cumiana, Front, Gassino Torinese, Grugliasco, Ivrea, Leini, Nichelino, Nole, Orbassano, Piossasco, Rivarolo Canavese, Rivoli, Rosta, San Carlo Canavese, San Francesco al Campo, Settimo Torinese, Torrazza Piemonte, Vinovo e Volvera) hanno portato alla luce un’iniziativa molto utile che l’Agenzia delle Entrate ha promosso per le scuole.

Ecco il comunicato:

“Con la Legge di Stabilità, il Governo Renzi ha tagliato su tutti i fronti, anche sulla spesa per la scuola pubblica mentre aumenta di duecento milioni i trasferimenti alle scuole private, per un totale di 500 milioni di euro. Tagliati anche i responsabili provinciali di educazione fisica, abrogati esoneri e semiesoneri per i vicari.

Mentre il governo taglia su tutti i fronti, l’Agenzia delle Entrate cederà a titolo gratuito apparecchiature informatiche di diverse tipologie (PC, PC portatili, Server), non più utilizzabili per le attività dell’Agenzia. Il consiglieri comunali del Movimento 5 stelle della città metropolitana torinese si sono attivati per segnalare alle proprie amministrazioni la procedura indetta dall’Agenzia delle Entrate per la cessione gratuita di apparecchiature informatiche non più idonee per il proprio utilizzo istituzionale, ma che possono essere ancora utili nelle nostre scuole ed enti di volontariato.

Pur sapendo che i tempi per presentare la domanda sono stringenti, abbiamo ritenuto che fosse importante informare le amministrazioni comunali per fare in modo che facciano tutto quanto è in loro potere, sia in termini di diffusione informativa che di supporto tecnico, per far arrivare alle nostre scuole pubbliche il maggior numero di stazioni informatiche possibile.”

Ad attivarsi, per quanto riguarda Rivarolo, è, quindi, il gruppo cittadino del Movimento 5 Stelle, rappresentato in Consiglio Comunale da Alessandro Chiapetto, il quale ha presentato in Comune un’interrogazione al riguardo.

Nell’interrogazione si precisa che: “Per garantire la massima equità e trasparenza e per ridurre al minimo i costi per la collettività è stato stabilito che gli enti che ne hanno titolo, secondo quanto specificato nei bandi, dovranno inviare la richiesta di assegnazione di apparecchiature esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) Posta Elettronica Certificata (PEC). La richiesta dovrà essere compilata tramite l’applicazione Phoenice. Che l’assegnazione avverrà mediante sorteggio tra tutte le richieste pervenute regolarmente, anche in considerazione del potenziale elevato numero di partecipanti. Il sorteggio si baserà sulle estrazioni del Lotto (Ruota Nazionale), secondo le modalità indicate nei bandi. Per l’invio delle richieste è possibile utilizzare anche la casella di Posta Certificata rilasciata gratuitamente a tutti i cittadini secondo le modalità specificate sul sito “postacertificata.gov” Sottolineando che la documentazione è ora presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

E che la richiesta di partecipazione dovrà essere inviata entro le 12 del 27 febbraio.

Nell’interrogazione, inoltre, si chiede al Sindaco e all’Assessore competente se se l’Amministrazione fosse a conoscenza del bando; se l’ha comunicato ai dirigenti delle strutture scolastiche presenti sul nostro territorio tale iniziativa e, infine, se l’Amministrazione abbia intenzione di effettuare tutti gli adempimenti necessari affinché entro e non oltre la data del 27 febbraio le scuole del territorio possano cogliere quest’opportunità invitando i dirigenti a presentare domanda.

Leggi anche...