mercoledì 27 Gennaio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:00 DEL 14/02/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:00 DEL 14/02/2015

BATTAGLIA SULLE RIFORME, LE OPPOSIZIONI SULL’AVENTINO

RENZI, AVANTI E NO A RICATTI. CIVATI-FASSINA NON VOTANO

Caos alla Camera sulle riforme. Le opposizioni abbandonano l’Aula di Montecitorio e si appellano al presidente della Repubblica. FI, Lega, M5S e Sel saliranno al Colle martedì, convinti che il governo stia bloccando il dibattito parlamentare per imporre le sue riforme. Renzi, dicono Fi-Lega-Sel in una conferenza stampa congiunta, è “un bullo”. “Gli faremo vedere i sorci verdi” minaccia il capogruppo azzurro Renato Brunetta. Anche Civati e Fassina della minoranza Pd non voteranno le riforme. Renzi però va avanti: “Vogliono solo bloccare il governo”, ma “noi non ci facciamo ricattare da nessuno”. In nottata maratona alla Camera per approvare gli emendamenti.

 

L’ISIS AVANZA IN LIBIA. GENTILONI, PRONTI A COMBATTERE

CALIFFATO CONQUISTA SIRTE SUL MEDITERRANEO

L’Isis avanza in Libia. E arriva a Sirte, affacciata sul Mediterraneo e “a sole 200-300 miglia marine da noi”. “Una situazione che minaccia l’Italia”, è l’allarme del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, che avverte: se la mediazione dell’Onu in corso dovesse fallire, siamo “pronti a combattere, in un quadro di legalità internazionale”.

 

 

 

BUFERA SU LOTITO: TAVECCHIO CENSURA, DELRIO “CALCIO CAMBI”

“CARPI IN A UN GUAIO, CHI COMPRA DIRITTI TELEVISIVI?”

E’ bufera nel calcio italiano per le dichiarazioni del presidente della Lazio Claudio Lotito, consigliere di Federcalcio, in una telefonata registrata e resa pubblica dal direttore generale dell’Ischia Pino Iodice. Lotito dice che l’arrivo del Carpi e di altre piccole squadre in serie A sarebbe una rovina, perché nessuno comprerebbe i diritti televisivi. Il presidente della Lega di A, Maurizio Beretta, per Lotito “conta zero”. Parole “da censurare” secondo il presidente della Figc Carlo Tavecchio, grande alleato di Lotito. Per il sottosegretario Delrio “il pallone deve cambiare”.

 

NEONATA MORTA: INDAGATI E VELENI: ASSESSORE, ME NE VADO

LORENZIN EVOCA COMMISSARIAMENTO. CROCETTA, INGENEROSA

Mentre la procura di Catania si appresta ad iscrivere i primi nomi nel registro degli indagati, il caso della piccola Nicole, la neonata morta giovedì in Sicilia, registra uno scontro violento tra Regione e ministero della Salute, con il ministro Lorenzin che evoca un nuovo commissariamento, il governatore Crocetta che bolla come “improvvide e ingenerose” le sue parole e l’assessore alla Sanità Borsellino che, proprio per queste critiche, avrebbe manifestato la volontà di dimettersi.

 

ARGENTINA, IL SUCCESSORE DI NISMAN INCRIMINA LA KIRCHNER

PER PRESUNTO INSABBIAMENTO RESPONSABILITA’ IRAN

Da ieri l’Argentina ha un presidente in carica imputato formalmente. Sulla scia della denuncia scritta dal pm Alberto Nisman, morto in circostanze misteriose lo scorso 18 gennaio, il procuratore che lo ha sostituito, Gerardo Pollicita, ha accusato Cristina Fernandez de Kirchner del presunto insabbiamento delle responsabilità iraniane nell’attentato anti-ebraico di Buenos Aires che nel 1994 uccise 85 persone.

 

 

SANREMO: GIOVANNI CACCAMO VINCE TRA I GIOVANI

A LUI ANCHE PREMIO CRITICA. SECONDI I KUTSO

Giovanni Caccamo, con “Ritornerò da te” ha vinto il Girone Giovane del Festival di Sanremo. Battuti in finale i KuTso. Caccamo ha fatto incetta di premi, aggiudicandosi anche il premio della Critica. E’ dunque la vittoria di un nuovo esponente della musica cantautorale più elegante (è coautore delle musiche brano di Malika Ayane) che ha sconfitto i Kutso, simpatici casinisti e rockettari. In semifinale il chitarrista, chiuso in una finta doccia, si è presentato con una maschera di Carlo Conti. “Uno scherzo del Kutso” il commento del conduttore.

(by ANSA).

Leggi anche...