martedì 29 Settembre 2020

03/02/15 I RIMEDI DI ZIA TILDE: TOGLIERE LE MACCHIE IMPOSSIBILI

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

Talvolta ci sono alcune macchie sui capi d’abbigliamento, difficili da mandare via con un semplice lavaggio in lavatrice. Ecco come fare:

Macchie di maionese
La cosa migliore per togliere la maionese dai vestiti è di usare un coltello pulito. Rimuovete i residui con la lama e versate sopra la macchia del detergente liquido. Poi risciacquate con acqua tiepida.

Macchie di caffè
Per eliminare una macchia di espresso da tessuti di lino e cotone vi basterà utilizzare dell’acqua bollente. Lana e seta, invece, hanno bisogno del sapone di Marsiglia da strofinare sulla macchia e poi da risciacquare con acqua calda. Nel momento in cui vi macchiate, tamponate l’area che si è sporcata con dell’acqua gasata.

Macchie di grasso
Un rimedio efficace per tutti i tipi di tessuto è il borotalco, da mettere subito sulla macchia. Se non l’avete, potete usare anche il lievito in polvere. Lasciate agire e, dopo almeno un’ora, spolverate la macchia e passateci sopra un po’ di sapone di Marsiglia a secco. Poi risciacquate con acqua calda.

Macchie di ketchup
Strofinate la macchia con del detergente liquido e poi lavate il tessuto come fate normalmente.

Macchie di cioccolato
Per eliminare una macchia di cioccolato dovete usare il sale. Fate un primo lavaggio della parte macchiata con acqua e sale e vedrete che la macchia marrone sparirà. Se fate in tempo a intervenire subito, strofinate immediatamente la macchia con del ghiaccio. Questo metodo, però, funziona solo se la macchia è fresca. Un altro buon rimedio è il detersivo per piatti, denso e concentrato.

Macchie di evidenziatore
Gli ingredienti di cui avrete bisogno per far scomparire questa macchia sono: carta assorbente, alcool rosa e sapone di Marsiglia. Mettete un foglio di carta assorbente sotto al tessuto macchiato e poi tamponate la macchia con alcool. Lasciate agire per un quarto d’ora e poi ricominciate a tamponare. Aspettate ancora 15 minuti e poi lavate il vestito a mano usando il sapone di Marsiglia.

Macchie di olio
Togliere una macchia d’olio è semplicissimo: basta usare il detersivo per piatti che, non a caso, è anche sgrassante. Prendete il capo e versateci sopra due gocce di detersivo. Strofinate con le mani e poi mettete tutto in lavatrice.

Macchie d’inchiostro
In questo caso, bisogna intervenire non appena si forma la macchia. Cospargeteci sopra del succo di limone e sale facendo assorbire l’inchiostro dal sale. Poi risciacquate. Ripetete più volte l’operazione finché la macchia non scompare. Se si tratta di una biro, tamponate la macchia con un panno imbevuto di alcool puro mettendo un panno assorbente sotto.

Macchie di muffa
Nel caso in cui abbiate trovato della muffa sui vostri capi, trattate la parte sporca con del latte bollente. Versatelo sulle macchie e poi lasciate che si raffreddi. Dopo che si sarà asciugato, procedete al lavaggio in lavatrice.

Macchie di ruggine
Se vi siete sporcate di ruggine, cospargete la parte macchiata con del sale e una goccia di limone. Lasciate agire per qualche minuto e poi fate asciugare. Dopo lavate a mano in acqua calda con sapone di Marsiglia.

Macchie di sangue
Quando i vostri capi sono macchiati di sangue, lavateli subito sotto l’acqua fredda strofinando per bene la parte colpita. Poi mettete in ammollo con un goccio di ammoniaca e infine risciacquate.

Macchie di uovo
Evitate di usare l’acqua calda e, piuttosto, mettete i panni sporchi a bagno in acqua fredda per un’ora. Poi procedete con il lavaggio in lavatrice.

Macchie di erba
Se vi siete sporcate a un pic nic, rimediate usando dell’aceto. Tamponate le macchie con l’aceto bianco e lasciate agire per un’ora. Poi lavate normalmente.

Macchie di sudore
Quando le temperature si alzano è facile che sotto le ascelle si formino delle macchie di sudore. Strofinatele con acqua e aceto, oppure con dello shampoo, prima di un normale lavaggio in lavatrice.

Macchia di frutta
Se vi siete sporcate con la frutta, tra cui le famigerate fragole, eliminate le macchie usando l’acqua bollente, appena tolta dal bollitore o dalla pentola, e versatela in una bacinella oppure direttamente sull’area colpita. In alternativa, potete lavare i vestiti in acqua gelida, strizzandoli poi bene e lasciandoli riposare al freddo per una notte. La mattina lavate il vestito sotto l’acqua corrente per un risultato senza pari.

Macchia di cenere
Se volete togliere una macchia di cenere, magari derivata da una sigaretta, dai vostri panni, usate una cipolla. Tagliatela a metà e appoggiatela sulla macchia grigia: lasciatela agire per almeno mezz’ora e poi mettete tutto a lavare.

Macchie di smalto
Togliere una macchia di smalto è facilissimo. Come prima cosa dovete controllare il tipo di tessuto che si è sporcato e poi l’etichetta dello smalto. Se quest’ultimo è acetato, dovete ricorrere all’acetone, che però non si può usare su tutti i tipi di tessuto. Se non si tratta di delicati, come lana o seta, prendete un panno, mettetelo sotto la parte sporca, e tamponate la macchia con l’acetone per unghie non oleoso e diluito con acqua. Se la macchia dovesse resistere, aggiungete dell’alcool denaturato.

 Macchie di rossetto
Per togliere ogni traccia di rossetto da camicie e vestiti usate la lacca per i capelli. Spruzzatene un po’ sulla macchia e lasciate riposare alcuni minuti. Poi prendete un panno di cotone bianco e tamponate la macchia. Non dovete assolutamente strofinare il rossetto, altrimenti lo spalmerete ovunque, allargando la macchia. Dopo aver tamponato, lavate normalmente il capo che tornerà come nuovo.

Macchie di vino
Se a tavola vi siete versate addosso del vino rosso ecco come dovete procedere: usate il vino bianco! Bagnate uno straccio bianco pulito e inumiditelo con del vino bianco. Stendete bene il tessuto sporco di rosso e cospargetelo di vino bianco, tamponando con la pezzuola bagnata. Ripetete il procedimento due volte. Poi lasciate il tessuto a mollo in una bacinella piena di acqua frizzante.

Macchie di sugo
Ecco una bella macchia di pomodoro sulla maglietta. Eliminarla non è impossibile, ma dovete stare attente agli ingredienti che avete messo nella preparazione del condimento. Oltre al pomodoro, infatti, c’è anche l’olio, per cui per prima cosa dovrete tamponare l’olio e poi eliminare il sugo. Se il tessuto è delicato, spargete sopra alla macchia del bicarbonato su entrambi i lati del capo. Ricopritela con della carta assorbente e lasciate agire per un giorno intero. Poi strofinate la macchia a secco con del sapone di Marsiglia e risciacquate con acqua tiepida. Se il prodotto è più resistente potete intervenire versando un po’ di detersivo per piatti sulla macchia, diluito con un po’ d’acqua. Se la macchia non va via, dopo il detersivo potete aggiungere anche un po’ di aceto bianco.

 

regioneaprile
cofer1Original Marinescortinamaggio2NuovaLocandinaPaonessacortinalocandmaggio2
- Advertisement -

Leggi anche..

CANAVESE – Buon Anniversario Claudia e Paolo!

CANAVESE - “Buon anniversario di matrimonio a noi”! Lei, Claudia Cisternino, volontaria al...

RIVAROLO CANAVESE – Auguri ad Eraldo Bausano, Presidente della storica azienda rivarolese

RIVAROLO CANAVESE - Ottant’anni non sono pochi, a maggior ragione se rapportati alla quantità dei traguardi raggiunti.

SAN COLOMBANO – Una cena per salutare un amico che va in pensione

SAN COLOMBANO BELMONTE – È giunto il momento del congedo pensionistico e, dopo 40 anni di lavoro, numerosi autoriparatori hanno voluto...

Il Pensatore – Josefa e l’umanità

Il filosofo francese Jean Paul Sartre scriveva che l’uomo è ciò che sceglie di essere e che in questo consiste la sua condanna alla...

Il Pensatore – Noi e i selvaggi

Ci sono libri che, riletti in età adulta, offrono orizzonti inimmaginabili e che aprono mondi inaspettati. In questi giorni mi sono ritrovato fra le...

Ultime News

CERESOLE REALE – Intitolato il lungolago all’ex Sindaco Pietro Blanchetti

CERESOLE REALE -Nella mattinata di sabato scorso, 26 settembre, si è tenuta la cerimonia di intitolazione del lungolago di Ceresole Reale, in...

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata “Con i nostri sensi”, in programma il prossimo fine settimana (FOTO E VIDEO)

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata oggi, martedì 29 settembre, in conferenza stampa, "Con i nostri sensi", la suggestiva iniziativa in programma...

LOCANA – Tampone negativo agli ospiti e al personale dell’Ipab Ospedale Vernetti

LOCANA - Nonostante l’incremento di contagi da Covid-19 anche sul territorio canavesano, l’ultimo tampone generale effettuato agli ospiti e al personale...

RIVAROLO CANAVESE – Tari aumentata del 26%: Bertot attacca Diemoz in consiglio (VIDEO)

RIVAROLO CANAVESE - Un aumento della Tari pari al 26%. È emerso ieri sera, lunedì 28 settembre durante il Consiglio Comunale...

“TI ODIO!”

Se l'odio è un sentimento malato fin troppo comune, i motivi dell' odio non sempre esistono e spesso nascono nella mente...
X