domenica 11 Aprile 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 26/01/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 26/01/2015

LA SCELTA DI RENZI: UN SOLO NOME, MA PRIMA SCHEDA BIANCA

NIENTE TERNA, CHI NON CI STA LO DICA. OK DA FASSINA

Entra nel vivo la partita politica che porterà all’elezione del successore di Giorgio Napolitano. Il premier Renzi ha deciso e lo comunica ai suoi deputati: alle altre forze politiche, il Pd farà un solo nome, una proposta secca e niente terne. E chi condivide la scelta cui si sarà arrivati dovrà dirlo apertamente, visto che nel voto non c’è disciplina di partito. Quanto al metodo, il Pd voterà scheda bianca alle prime tre votazioni. Condivisione da Fassina, perché il Pd dovrà superare la prova Quirinale unito, cercando il dialogo con Forza Italia. Bersani assente all’ assemblea. E Civati scrive alla segreteria del partito candidando Prodi.

 

 

TSIPRAS TRIONFA, MA PER 2 SEGGI MAGGIORANZA NON E’ ASSOLUTA

IN COALIZIONE ANCHE DESTRA ANTI-MEMORANDUM. VERTICE IN UE

Il leader di Syriza trionfa in Grecia ma per poco non raggiunge la maggioranza assoluta. Tocca infatti quota 149 seggi, mentre mentre Nea Dimokratia (centro-destra) ne ha 76, e al 3/o posto si piazza il partito di estrema destra Alba Dorata con 17 seggi. Il leader di sinistra costruisce la sua coalizione e incassa il sì del partito Greci Indipendenti della destra anti-Memorandum (13 seggi). Per lui oggi l’incontro con il capo dello Stato per il conferimento dell’ incarico, mentre l’ Ue è sempre agitata dal risultato: si parla di Grecia all’Eurogruppo, prima vertici di Europa e Eurozona.

 

VITTORIA TSIPRAS AGITA I MERCATI, BORSE EUROPA APRONO DEBOLI

TIMORI SUI VENTI ANTI-AUSTERITY, ATENE GIU’ MA POI RECUPERA

Acque agitate per i mercati europei il giorno dopo la vittoria elettorale di Tsipras, e con la Borsa di Atene che cede fino a 5,6%, per poi recuperare lievemente. Si guarda alle prossime mosse nei timori sui venti anti-austerity, visto che il mandato di Syriza è quello di dire stop ad essa e potrebbe preannunciare un’ uscita della nazione dall’euro. In negativo Milano, ma lo spread in leggero calo a metà mattina dopo un’apertura a 120. Analisti: effetto su mercati sarà volatilità, ma è atteso un governo meno radicale di quanto disegnato. E il nodo sono le riforme strutturali.

 

UCRAINA, MERKEL A PUTIN: EVITARE NUOVA ESCALATION CONFLITTO

ANCORA VITTIME NEGLI SCONTRI TRA RIBELLI E FORZE REGOLARI

Conversazione telefonica della cancelliera tedesca Merkel con il presidente russo Putin nella quale Berlino esorta Mosca sulla necessità di “evitare una nuova escalation” del conflitto in Ucraina, usando la sua influenza sui miliziani separatisti, che nei giorni scorsi hanno annunciato una nuova offensiva. La tensione resta infatti sempre alta, con due vittime civili nei bombardamenti su Donetsk, mentre Kiev denuncia l’uccisione di 7 soldati e il ferimento di 24 nelle ultime 24 ore nel sud est ucraino. Intanto, è salito a 105 il bilancio dei feriti nel lancio di missili di sabato su Mariupol che ha ucciso 30 civili.

 

BENZINA: TORNA A SALIRE, FINO A +1,5 CENT VERDE E DIESEL

PER RIALZI MERCATO MEDITERRANEO E EURO GIU’ IN INDICATIVE BCE

I prezzi dei carburanti tornano a salire. Dopo diverse settimane di cali, si registrano i primi “forti rincari” sulla rete nazionale, in seguito ai rialzi messi a segno venerdì dal mercato del Mediterraneo e al crollo dell’euro a 1,11 dollari nelle indicative della Bce. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta quotidiana, Eni è salita di 1,5 centesimi su benzina e diesel, Q8 di 1 centesimo su entrambe i prodotti e TotalErg di 1 centesimo sulla verde e di 5 millesimi sul diesel.

 

PIRATI STRADA, ASAPS: OLTRE MILLE EPISODI (+3,7%) NEL 2014

119 MORTI(46 PEDONI), 1.224 FERITI. SMASCHERATO 57,8% CASI

Calano gli incidenti stradali, ma aumentano gli episodi di pirateria. Nel 2014 sono state 1.009 (+3,7%) le omissioni di soccorso rilevate dall’Osservatorio il Centauro dell’Asaps, l’associazione sostenitori Polstrada, con 119 vittime (+4,4%), tra cui 46 pedoni, e 1.224 feriti (+4,8%).Le indagini hanno ‘smascherato’ il 57,8% dei pirati, stranieri nel 24,2% dei casi. La maggior parte degli episodi, 141, sono avvenuti in Lombardia, 105 in Emilia-Romagna, 94 in Veneto e 92 nel Lazio.

 

FILIPPINE: SCONTRI POLIZIA-RIBELLI, BILANCIO SALE A 49 MORTI

AGENTI CERCAVANO PRESUNTI TERRORISTI FRANGIA MASSIMALISTA

E’ salito a 49 morti – in gran parte poliziotti – il bilancio dello scontro di ieri tra la polizia filippina e ribelli islamici sull’isola meridionale di Mindanao dove l’anno scorso è stato siglato uno storico accordo di pace per mettere fine alla guerriglia separatista. Lo scontro per un fraintendimento con i miliziani del Fronte islamico di liberazione Moro (Milf), principale gruppo ribelle e firmatario dell’intesa. Alla ricerca di due sospetti terroristi della frangia massimalista, i Combattenti islamici per la libertà Bangsamoro, il commando delle forze speciali sarebbe entrato nel territorio controllato dal Milf, senza però avvisarli per tempo.

 

OMESSA DICHIARAZIONE FISCO, SEQUESTRATI BENI A IMPRENDITORE

NEL CROTONESE. PER 825MILA EURO: TRE IMMOBILI E DISPONIBILITÀ

La Guardia di finanza di Crotone ha sequestrato beni per 825mila euro ad un imprenditore di Isola Capo Rizzuto, accusato per omessa dichiarazione dei redditi. Oggetto del sequestro tre immobili e disponibilità bancarie per un ammontare complessivo equivalente alla somma presuntamente non dichiarata al fisco. Il sequestro disposto dal Gip di Crotone, Ciociola, su richiesta del sostituto procuratore Riello.

(by ANSA).

Leggi anche...

spot_img