TORINO – Due tartarughe serpentine, animali di cui è vietato il commercio perché il loro morso è molto doloroso, sono state ritrovate in strada, a Torino, e sequestrate.

Il Corpo forestale dello Stato, che le ha affidate in custodia a un centro specializzato TARTARUGA SERPENTINA (500 x 334)della provincia di Perugia, indaga per identificare il proprietario, accusato di abbandono e maltrattamenti di animali e illecita detenzione di animali pericolosi. Rischia fino a tre mesi di carcere e una multa che può superare i 100mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here