martedì 2 Marzo 2021

SETTIMO TORINESE – TROVATA 26ENNE MORTA IN CASA; UN COLTELLO NEL PETTO

SETTIMO TORINESE – Il cadavere di una donna di 26 anni, con un coltello conficcato nel petto, è stato trovato a Settimo Torinese ieri sera, nella sua casa.

A trovarla è stato il cognato, preoccupato perché non era andata a prendere il figlio a scuola. L’allarme è scattato in serata, dopo alcune ore di ricerche. Il cognato, a cui si erano rivolti gli insegnanti del bambino al termine delle lezioni, ha suonato a lungo il campanello senza avere alcuna risposta. La porta era chiusa a chiave dall’interno, così ha deciso di entrare da una finestra dell’appartamento, che si trova al piano rialzato.

Sul pavimento della cucina, in una pozza di sangue, ha trovato il corpo della ventiseienne, di origini greche, con un grosso coltello conficcato nel petto.

Immediata la chiamata al 112 e l’intervento, insieme alle pattuglie dei Carabinieri, del 118.

Inutile, però, l’intervento del medico dell’ambulanza, che ha potuto solo constatare il decesso della giovane.

L’ipotesi più probabile, al momento, è quella del suicidio, poiché, dalle prime testimonianze quella che emerge è una situazione di disagio, anche se, secondo quanto appreso, la ragazza non avrebbe lasciato nessun biglietto.

Sul posto anche il medico legale e il sostituto procuratore di Ivrea, Lorenzo Boscagli.

Al momento della tragedia in casa non c’era nessuno e non sembra nemmeno esserci stata una colluttazione. I carabinieri e gli esperti della scientifica, stanno ultimando i rilievi e nelle prossime ore sarà eseguita l’autopsia.

Leggi anche...