NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 11/01/2015

80

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 11/01/2015

A PARIGI IL MONDO SCENDE IN PIAZZA PER DIRE NO AL TERRORISMO

ATTESO NEL POMERIGGIO UN MILIONE PERSONE, SIAMO TUTTI CHARLIE

‘Siamo tutti Charlie Hebdo’. Tutto il mondo scende in piazza a Parigi nel pomeriggio per dire no alla paura e alla minaccia terroristica e manifestare solidarietà ad un paese sconvolto dalle stragi dei giorni scorsi. Atteso un milione di persone, presenti numerosi grandi della terra a fianco del presidente Hollande. Ci sarà anche il premier italiano Matteo Renzi. Ma resta la polemica, dopo l’esclusione della leader del Front National Marine Le Pen, che replica dicendo che così si è tenuto ai margini un francese su quattro. Ed è allerta, nel timore di nuovi attacchi, mentre è sempre giallo sulla sorte della compagna del killer del supermercato.

 

BILD AM SONNTAG, PER NSA ROMA FRA GLI OBIETTIVI DEL TERRORE

NOME CITTÀ IN INTERCETTAZIONI MA NON SONO NOTI PIANI CONCRETI

L’attentato di Parigi dovrebbe essere il primo di una serie di attentati in Europa: Roma sarebbe fra gli obiettivi del terrorismo. Emerge da informazioni raccolte dall’americana Nsa, secondo riferisce Bild am Sonntag. “Nelle intercettazioni – si legge sul tabloid tedesco – è stato fatto anche il nome di Roma. Piani concreti tuttavia non sono noti”. Le informazioni su Roma si trovano in un ampio articolo dedicato alle capitali europee che potrebbero, dopo Parigi, venire colpite. Bild dà la parola a esperti dell’intelligence.

 

 

 

MARINE LE PEN:SOSPENDERE SCHENGEN. GENTILONI:NO,È SBAGLIATO

SAREBBE REGALO A TERRORE.LEGA?IN QUESTA LOTTA SERVE SERIETÀ

Nelle polemiche dopo i giorni del terrore in Francia entra la questione degli accordi di Schengen sulla libera circolazione delle persone negli Stati del trattato. Dal Front National la leader Marine Le Pen ne chiede la sospensione, per controllare chi entra e chi resta e impedire il ritorno di chi sia partito per la jihad. Indirettamente le risponde il ministro degli Esteri italiano Gentiloni, secondo cui una sospensione di Schengen sarebbe una rinuncia alla libertà e un regalo ai terroristi. Il ministro replica poi alla Lega, dicendo che la lotta al terrorismo non è una barzelletta e su un tema del genere serve sostegno unitario.

 

PAPA: AVER CURA PER I POVERI NON È COMUNISMO, È NEL VANGELO

SU STAMPA, CULTURA SCARTO SE DENARO E’ AL CENTRO DEL SISTEMA

L’attenzione per i poveri è nel Vangelo e nella tradizione della Chiesa, non è un’invenzione del comunismo né va ideologizzata. La globalizzazione ha aiutato molti a sollevarsi, ma ne ha condannati tanti altri a morire di fame. Così papa Francesco in un’ intervista in un libro di Tornielli e Galeazzi di cui la Stampa pubblica oggi un’anticipazione. Il papa torna sul concetto di politica, sociologia e anche atteggiamento dello scarto quando, spiega, al centro del sistema non c’è più l’uomo ma il denaro, che diventa un idolo, mentre uomini e donne sono ridotti a semplici strumenti.

 

MARO’, DOMANI IN CORTE SUPREMA ISTANZA LATORRE PER CURE

GENTILONI: LA SUA SALUTE E’ UNA CONDIZIONE INSUPERABILE

La Corte Suprema indiana esaminerà domattina una richiesta dei legali del fuciliere di Marina Massimiliano Latorre riguardante la concessione di una proroga della sua permanenza in Italia, alla luce dell’intervento chirurgico al cuore cui si è sottoposto il 5 gennaio scorso. L’esame della richiesta nello stesso giorno in cui scadrà il periodo di quattro mesi concesso a Latorre per motivi di salute. Che, spiega oggi il ministro degli Esteri Gentiloni, è una condizione insuperabile, la quale peraltro non consente al marò di tornare in India.

 

IN NOTTATA A CROTONE 502 MIGRANTI CON NAVE GUARDIA COSTIERA

DA SIRIA E NORDAFRICA E SUBSAHARIANA. 42 DONNE E 54 MINORI

502 persone, tra le quali 42 donne – tre incinte – e 54 minori, tra i quali 38 non accompagnati. E’ il bilancio di uno sbarco di migranti avvenuto in nottata nel porto di Crotone dalla nave della Guardia Costiera Gregoretti, che li ha portati nel porto calabrese dopo che erano stati soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. Trenta migranti sono originari della Siria, mentre tutti gli altri provengono da Ghana, Eritrea, Gambia, Senegal e dal nord Africa. Per 33 maghrebini sarà avviato il procedimento di respingimento alla frontiera.

 

USA: KATY PERRY E LENNY KRAVITZ AL SUPER BOWL 2015

PRIMO FEBBRAIO IN ARIZONA, ESIBIZIONE NELL’INTERVALLO

Katy Perry farà coppia con Lenny Kravitz nello show televisivo al Super Bowl 2015. L’artista statunitense ha detto che con Kravitz si esibiranno nell’intervallo tra i due tempi della partitissima che si disputa il primo febbraio nello stadio di Glendale, Arizona. Perry ha dominato le classifiche della rivista Billboard dal debutto nel 2008, con 10 primi posti della Billboard Hot 100 chart, la classifica dei 100 singoli più ascoltati negli Usa. Kravitz ha venduto più di 38 milioni di album in tutto il mondo e ha diversi Grammy al suo attivo.

(by ANSA).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here