martedì 2 Marzo 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08,00 DEL 09/01/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08,00 DEL 09/01/2015

CACCIA ALL’UOMO IN FRANCIA, MA I KILLER ANCORA IN FUGA

NUOVA SPARATORIA A PARIGI, UCCISA UN’AGENTA, UN FERITO

Sono ancora latitanti i due responsabili della strage alla redazione di Charlie Hebdo, i fratelli Cherif e Said Kouachi. I due sono stati visti al mattino a nord di Parigi, in Piccardia, mentre facevano benzina diretti verso la capitale. E’ scattato un colossale rastrellamento nei villaggi e nelle foreste della zona, ma senza esito. Ieri a Parigi un killer ha ucciso una vigilessa e ferito un suo collega, quindi è fuggito. Nove i sospetti arrestati. In Francia e in tutto il mondo continuano le manifestazioni in piazza e sul web con lo slogan “Je suis Charlie”. Ieri sera spenta per lutto la Tour Eiffel.

 

MASSACRO BOKO HARAM IN NIGERIA, SI TEMONO 2000 MORTI

RASA AL SUOLO LA CITTA’ DI BAQA, MIGLIAIA DI PROFUGHI

Potrebbero essere 2.000 le vittime di una nuova offensiva dei terroristi islamici di Boko Haram in Nigeria. I guerriglieri hanno attaccato mercoledì la città di Baqa, nel nordest, già colpita domenica. “I cadaveri giacciono sulle strade, si temono 2.000 persone uccise”, scrive la Bbc. La città “è stata completamente devastata, le case date alle fiamme”. I militari nigeriani che dovevano difendere Baqa sono fuggiti, come pure migliaia di abitanti.

 

DRAGHI PROMETTE ACQUISTO TITOLI DI STATO E FA VOLARE BORSE

MERCATI IERI HANNO AZZERATO PERDITE DEI GIORNI SCORSI

La promessa di Draghi di una nuova e imminente politica monetaria targata Bce ha spinto ieri le Borse europee. Dopo le parole del presidente della Banca centrale europea, che si è detto pronto a varare l’atteso acquisto di titoli di Stato, i listini del Vecchio Continente sono partiti al galoppo, al punto da far dimenticare lo scorso lunedì nero. A fine seduta i mercati hanno azzerato in un sol colpo le perdite accumulate nei giorni precedenti.

 

PINO DANIELE, AUTOPSIA NON CHIARISCE DUBBI, SERVONO 60 GIORNI

FURTO NELLA SUA CASA IN MAREMMA, RUBATE DUE CHITARRE

Pino Daniele è morto per la malattia cardiaca cronica di cui soffriva, ma ci vorranno almeno 60 giorni per sapere se poteva essere salvato, se fosse stato ricoverato vicino a casa in Maremma e non portato a Roma. E’ questo quanto emerso dall’autopsia sul cantante, eseguita ieri al Policlinico di Napoli. L’esame è stato disposto dalla procura di Roma su richiesta della seconda moglie di Daniele, Fabiola Sciabbarrasi. Ieri i ladri sono entrati nella casa del cantante a Magliano e hanno rubato due chitarre.

 

CROLLO IN SCUOLA MATERNA NEL MILANESE, 7 BIMBI FERITI

CADE SOFFITTO AULA PER SHOCK TERMICO, APERTA INCHIESTA

Sette bambini di tre anni di un asilo di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, sono rimasti feriti ieri mattina per il crollo di due metri quadrati di soffitto nella loro aula, nell’istituto comunale Vittorino da Feltre. Sei piccoli sono stati medicati all’ospedale e dimessi, una bimba è stata trattenuta in osservazione per un taglio alla testa. Per i pompieri il crollo è stato dovuto a uno shock termico, per la riaccensione del riscaldamento dopo le vacanze. la scuola è stata chiusa e la procura di Monza ha aperto un’inchiesta.

 

(by ANSA).

Leggi anche...