mercoledì 14 Aprile 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 04/01/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 DEL 04/01/2015

BERLUSCONI: NORMA POTREBBE CANCELLARE LA CONDANNA

CONTENUTA NELLO SCHEMA DEL D.LGS “CERTEZZA DEL DIRITTO”

Secondo quanto scrivono diversi quotidiani Silvio Berlusconi potrebbe beneficiare di una norma contenuta nello schema di decreto legislativo “certezza del diritto” per vedere cancellata la condanna per frode fiscale che gli è stata inflitta nel processo Mediaset e azzerati gli effetti della legge Severino nei suoi riguardi, con il pieno ritorno all'”agibilità politica”. Sempre secondo quanto riferiscono i quotidiani inoltre i giuristi sono, tuttavia, divisi sull’interpretazione della norma, che potrebbe non riguardare il reato di frode fiscale, ma solo l’infedele dichiarazione. Fonti di governo, peraltro, avrebbero già fatto sapere che la norma sarà modificata prima del varo definitivo, in maniera tale da escludere che possa avere effetti sulla vicenda giudiziaria Berlusconi-Mediaset.

 

ISIS: NUOVO VIDEO OSTAGGIO BRITANNICO, 8 MINUTI DA MOSUL

CANTLIE FA PROPAGANDA. ACCUSE A USA E A MEDIA OCCIDENTALI

Nuovo video del giornalista britannico John Cantlie, ostaggio dell’Isis in Iraq dal titolo “From inside Mosul”. Nel filmato, quasi una sorta di reportage di 8 minuti, si vede Cantlie, senza barba, mentre tesse le lodi della città di Mosul in mani ai jihadisti dello Stato islamico. L’obiettivo è dimostrare che i media occidentali mentono dipingendola come povera e mal gestita

 

UCCIDE IL MARITO NEL SONNO DOPO LITE FAMILIARE, ARRESTATA

RISSA A MILANO tra stranieri, UN MORTO E UN FERITO

Una donna di 69 anni ha ucciso verso le 2 della scorsa notte il marito, 68enne bolognese, dopo che si era appisolato. Lo ha colpito in testa con un vaso di cristallo dopo l’ennesima discussione. E’ successo in via Panigale a Bologna. La donna, di origini cagliaritane, ha avvisato il figlio, che giunto sul posto ha chiamato i carabinieri. La donna è stata arrestata per omicidio volontario. Un morto e un ferito è il bilancio di una rissa avvenuta poco dopo la scorsa mezzanotte tra due o più stranieri a Milano. Secondo i carabinieri si tratterebbe di una lite tra magrebini, con armi bianche e oggetti contundenti.

 

A FUOCO VETTURE TRENITALIA DEPOSITO TORINO, TROVATO CADAVERE

ERANO FERME PER MANUTENZIONE. CAUSE IN CORSO DI ACCERTAMENTO

Un cadavere è stato rinvenuto all’interno di una delle vetture ferroviarie di Trenitalia andate a fuoco la notte scorsa, all’1,20, nel deposito di Torino Smistamento. Quelle andate a fuoco sono alcune vetture vuote ricoverate in attesa di manutenzione. A trovare il corpo carbonizzato i Vigili del Fuoco, intervenuti per spegnere l’incendio.

 

RENZI, AL QUIRINALE GARANTE DI TUTTI, PD SARÀ DECISIVO

FI, COLLE DIA AGIBILITÀ A CAV. PREMIER, CRONOPROGRAMMA 2015

“Sono certo che il Pd sarà decisivo nello scegliere insieme a tutti il garante super partes delle istituzioni”. Lo scrive Renzi in una lettera agli iscritti al partito. Il premier annuncia un cronoprogramma per il 2015, da economia a cultura e sport. Intanto da Forza Italia arriva la richiesta che il nuovo presidente restituisca “l’agibilità politica” a Berlusconi.

 

 

MARÒ: AMBASCIATORE DANIELE MANCINI RIENTRATO A NEW DELHI

RICHIAMATO PER CONSULTAZIONI A METÀ DICEMBRE

L’ambasciatore d’Italia in India, Daniele Mancini, e’ rientrato oggi a New Delhi al termine di un periodo di due settimane trascorso a Roma dopo il “richiamo per consultazioni” sulla vicenda dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, deciso dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Il “richiamo” era stato una conseguenza del parere negativo manifestato a meta’ dicembre dalla Corte Suprema indiana alle istanze presentate dai due marò.

 

MO: LIEBERMAN, MOSSA ANP ‘SANCISCE FINE ACCORDI OSLO’

DOPO SCELTA ABU MAZEN ACCESSO A CORTE PENALE INTERNAZIONALE

La decisione dell’ Anp di sottoscrivere il Trattato di Roma che dà accesso alla Corte penale internazionale ”sancisce la fine degli accordi di Oslo” (fra Israele e Olp, nel 1993 – ndr). Lo ha detto il ministro israeliano degli esteri Avigdor Lieberman.

 

 

COREA NORD, LE SANZIONI USA NON CI INDEBOLIRANNO

PYONGYANG, “NESSUN RUOLO IN ATTACCHI DEGLI HACKER ALLA SONY”

Le sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro la Corea del Nord “non indeboliranno la nostra potenza militare”. Lo scrive in un comunicato di fuoco il ministero degli Esteri nordcoreano in risposta alla decisione presa dal presidente americano Barack Obama dopo gli attacchi di hacker contro la Sony Pictures, attribuiti dal Fbi a Pyongyang. La Corea del Nord ha poi di nuovo escluso qualsiasi coinvolgimento nei cyber attacchi ai sistemi informatici della Sony ma ha ribadito tutta la sua “rabbia” nei confronti del film satirico ‘The interview’ che sbeffeggia il leader nordcoreano Kim Jong. La pellicola è visibile in 580 cinema degli Stati Uniti ma anche online.

(by ANSA).

Leggi anche...

spot_img