venerdì 15 Gennaio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08,00 – 26/12/2014

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08,00 – 26/12/2014

PAPA: BAMBINI UCCISI E ABUSATI, VITTIME DI TANTI ERODE

FRANCESCO RICORDA CRISTIANI IN SIRIA E IRAQ

E’ stato dedicato soprattutto ai bambini il messaggio di Natale del papa pronunciato da San Pietro. I bambini “uccisi prima di vedere la luce – ha detto Francesco – sfollati, abusati e sfruttati, massacrati sotto i bombardamenti, venduti o costretti a diventare soldati… Il loro silenzio impotente grida sotto la spada di tanti Erode… Davvero tante lacrime ci sono in questo Natale insieme alle lacrime di Gesù Bambino”. Il papa ha pregato per i cristiani di Siria e Iraq, per la pace in Medio Oriente, in Ucraina, in vari paesi africani, per le vittime di Ebola.

 

“THE INTERVIEW” ARRIVA NELLE SALE. RUSSIA, E’ SCANDALOSO

SETH ROGEN A PRIMA PROIEZIONE: GRAZIE, NON CI CREDEVAMO

Proiezione notturna con sorpresa ieri a Los Angeles per la prima di ‘The Interview’. Tra gli spettatori c’erano anche Seth Rogen e Evan Goldberg, co-protagonista e co-regista del film: “Grazie, fottutamente tanto, a tutti, per essere venuti. Credevamo che questo non sarebbe mai successo”, ha detto Rogen. Da ieri il film satirico, che racconta un fantasioso attentato al leader nordcoreano Kim Jong-un, viene proiettato in circa 300 sale negli Usa, nonostante l’attacco e le minacce degli hacker nordcoreani. La Russia ha definito “scandaloso” il film e si è detta solidale con Pyongyang.

 

BAGNASCO: SU MARO’ POCA DISPONIBILITA’, E NON DALL’ITALIA

AUGURI DI GIRONE A COLLEGHI IN MISSIONE E A LATORRE

Anche il capo della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, ha criticato l’India per la vicenda dei marò: “E’ un fatto che non comprendo. Le situazioni sono complicate, ma tre anni sono molti. Si presume che non ci sia molta disponibilità da parte di chi dovrebbe dimostrarla. E non parlo del nostro governo”. Ieri da New Delhi sono arrivati gli auguri di Salvatore Girone: “Buon Natale ai cari colleghi che sono impegnati nelle missioni, a coloro che aiutano il prossimo in difficoltà e al collega e amico Latorre”. Quest’ultimo, in convalescenza in Puglia, ha ringraziato il collega e gli italiani che lo hanno sostenuto.

 

SVEZIA: ORDIGNO CONTRO MOSCHEA, 5 FERITI

MOLOTOV LANCIATA CDA UNA FINESTRA HA SCATENATO UN INCENDIO

Un incendio scatenato da un ordigno lanciato dall’esterno in una moschea del centro della Svezia ha provocato ieri cinque feriti. Lo ha reso noto la polizia, spiegando che “qualcuno ha gettato un ordigno attraverso una finestra e all’interno è scoppiato un incendio”. Nella moschea, situata a Eskilstuna, 90 chilometri a ovest di Stoccolma, “c’erano 15-20 persone”: cinque sono rimaste intossicate o ustionate.

 

 

CISGIORDANIA: MOLOTOV CONTRO AUTO COLONI, BAMBINA GRAVE

AUTO DELLA FAMIGLIA GIA’ COLPITA SETTIMANE FA

Una bambina israeliana di 11 anni è rimasta ustionata in modo molto grave ieri quando l’automobile su cui viaggiava presso la colonia cisgiordana di Maalè Shomron è stata centrata da due bottiglie molotov scagliate da palestinesi. Il veicolo è stato subito avvolto dalle fiamme e la bambina e il padre sono stati estratti con difficoltà dai soccorritori. Gli attentatori sono fuggiti. Già settimane fa l’automobile della famiglia Shapira era stata colpita da una bottiglia incendiaria in Cisgiordania, ma non aveva preso fuoco.

 

DUE SAUDITE ARRESTATE PER AVER GUIDATO UN’AUTO

SARANNO GIUDICATE DA UN TRIBUNALE ANTI-TERRORISMO

Due saudite arrestate per aver difeso il diritto delle donne a guidare saranno costrette a comparire davanti ad un tribunale che si occupa di “terrorismo”. Lo denunciano alcuni attivisti che sono voluti rimanere anonimi. Loujain Hathloul era stata arrestata il primo dicembre alla frontiera tra l’Arabia Saudita, dove le donne non possono guidare, e gli Emirati arabi uniti, da dove proveniva su un’auto. La giornalista Maysaa Alamoudi è stata arrestata per aver difeso Loujain.

(by ANSA).

Leggi anche...