venerdì 22 Gennaio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 – 15/12/2014

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 – 15/12/2014

BANKITALIA: DEBITO RISALE AD OTTOBRE A 2.157,5 MLD

+23,5MLD SU SETTEMBRE. ENTRATE OTTOBRE -2,7% A 28,5MLD

Il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato in ottobre di 23,5 miliardi, a 2.157,5 miliardi. E’ quanto risulta dal bollettino Finanza Pubblica, fabbisogno e debito della Banca d’Italia. Le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari in ottobre a 28,5mld, in calo del 2,7% (0,8mld) rispetto allo stesso mese del 2013. Nei primi dieci mesi dell’anno le entrate sono rimaste sostanzialmente invariate.

 

UOMO ARMATO TIENE OSTAGGI IN BAR SYDNEY,CHIEDE BANDIERA ISIS

HA MESSO UN DRAPPO ISLAMICO E VUOLE PARLARE CON IL PREMIER

Continua l’assedio ad una cioccolateria nel cuore di Sydney, dove un uomo armato tiene in ostaggio dalle 23 di ieri italiane diverse persone, tra personale del caffè e clienti. Cinque di loro sono state liberate . Il sequestratore ha fatto sapere di volere una bandiera dello Stato Islamico e parlare con il premier Abbott. Alcuni ostaggi sono stati visti tenere contro una finestra una bandiera nera con un testo in lingua araba inneggiante Allah e Maometto. L’uomo fa ruotare gli ostaggi davanti alle finestre.

 

MAFIA ROMA: 6 ARRESTI, ANCHE TRE MARINA MILITARE

OPERAZIONE SU PRESUNTO COMMERCIO NERO CARBURANTE

Altri 6 arresti nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale. La Guardia di Finanza ha effettuato 6 ordinanze, tre dei destinatari sono appartenenti alla Marina Militare. La tranche dell’inchiesta riguarda un presunto commercio nero di carburante che avrebbe rifornito le pompe di benzina legate al clan.

 

 

FISCO: ORLANDI, ‘SEGNALI’ SU RITORNO IMPRESE IN ITALIA

LIBERTÀ STABILIMENTO SEDE, MA SERVE ORGOGLIO APPARTENENZA

“C’e’ libertà di spostare la propria sede dove si ha l’attività” ma ci sono segnali da parte di imprese che avevano scelto una sede fiscale estera “di rientro in Italia”. Così il direttore dell’ Agenzia Entrate Rossella Orlandi. “Dopo il rientro de Gruppo Prada ce ne sono altri che stanno valutando di tornare”. E aggiunge: “ci vorrebbe un po’ di orgoglio di appartenenza al Paese. Pensate la Mercedes fuori dalla Germania?”. Parlando poi di evasione, Orlandi osserva che sarebbe necessario prevedere se non il raddoppio, almeno un allungamento dei tempi per la decadenza per l’evasione fiscale che ha risvolti penali.

 

GIRONE CHIEDE RIENTRO IN ITALIA PER NATALE, LATORRE PROROGA

ISTANZE MARÒ A CORTE SUPREMA INDIANA SU LIBERTÀ PROVVISORIA

I marò Latorre e Girone hanno presentato istanze alla Corte Suprema indiana sulle condizioni della loro libertà provvisoria. Girone chiede il rientro in Italia in vista del Natale e Latorre un prolungamento del percorso terapeutico in Italia. Per le richieste la Corte ha fissato udienza domattina. Girone sottolinea di non aver potuto più riabbracciare i figli dal marzo scorso, quando usufruì di un permesso. Latorre, in Italia dal 13 settembre scorso dopo l’ictus che lo ha colpito a New Delhi, chiede ulteriori quattro mesi per il suo percorso terapeutico e sottoporsi anche ad un altro intervento.

 

MAFIA, BLITZ CC-GDF CON SEQUESTRO BENI 20MLN MESSINA DENARO

NEL MIRINO ATTIVITÀ ECONOMICHE RITENUTE LEGATE BOSS LATITANTE

Blitz dei Carabinieri e della Guardia di Finanza contro il patrimonio della ‘famiglia’ mafiosa del boss latitante Matteo Messina Denaro: sequestrati complessi aziendali, attività agricole e commerciali, terreni, fabbricati, autoveicoli e disponibilità finanziarie per un valore di oltre 20mln di euro. Ricostruito grazie alle indagini quello che viene ritenuto essere il circuito imprenditoriale di Messina Denaro, che attraverso prestanome gestisce in modo occulto una vasta rete di società ed imprese.

 

RIMBORSI PER PANNOLONI ASSEGNATI A PAZIENTI MORTI,6 ARRESTI

CC PALERMO, ACCUSE DI FALSO E TRUFFA AL SERVIZIO SANITARIO

Pannoloni assegnati a pazienti morti o inesistenti e poi rimborsati. Sei arresti a Palermo – tre farmacisti, il titolare di una parafarmacia, un dipendente ASP e di una sesta persona che secondo le indagini aveva il compito di ‘corriere’, con le accuse a vario titolo, di concorso in falso, accesso abusivo al sistema informatico e truffa aggravata al Servizio Sanitario. Nel mirino dei Carabinieri un meccanismo che secondo le indagini permetteva profitti illeciti alterando autorizzazioni emesse dall’ ASP per la distribuzione in convenzione, presso farmacie e parafarmacie, di prodotti per l’incontinenza e per celiaci.

 

FISCO: AMAZON ABBANDONA SAN MARINO DOPO SEQUESTRO DI MERCE

AL CENTRO DELLA QUERELLE VERSAMENTO TASSA SU IMPORTAZIONI

Amazon ha tolto San Marino dalla lista dei paesi dove effettua spedizioni. Finita così la querelle tra colosso dell’ e-commerce e repubblica del Titano, dopo il sequestro di 3 bancali di merce martedì scorso da parte della Polizia Civile e i contatti tra autorità e Amazon. Lo riferisce il sito dell’emittente di stato sammarinese. Alla base della vicenda, il fatto che Amazon spediva in Repubblica in esenzione di Iva e di monofase, imposta importazioni del 17%: alla richiesta di adeguamento alle normative, ha ritirato i pacchi sequestrati e rimborsato coloro ai quali la merce non è stata consegnata, poi ha ‘abbassato le saracinesche’.

(by ANSA).

 

Leggi anche...