CUORGNÈ – Ultimo parto all’Ospedale di Cuorgnè la scorsa notte alle 0.20: una splendida bimba, di 3,630 chilogrammi, di nazionalità albanese, è nata con parto spontaneo. All’Ospedale di Ivrea, invece, il primo parto è avvenuto oggi pomeriggio alle 17.16: è una bimba, di 3,070 chilogrammi, di nazionalità italiana, nata con parto spontaneo.

Oggi, difatti, lunedì 15 dicembre, si sta svolgendo il trasferimento del Punto Nascita di Cuorgnè presso l’Ospedale di Ivrea. I lavori stanno procedendo regolarmente, secondo ospedalequanto programmato. Dalle ore 20 di oggi il Punto Nascita e il Pronto Soccorso ostetrico-ginecologico e pediatrico del nosocomio cuorgnatese saranno chiusi e riaperti a Ivrea.

 

Successivamente al trasferimento della degenza di Ostetricia-Ginecologia e della Neonatologia, all’Ospedale di Cuorgnè inizieranno i lavori di ristrutturazione dei locali del Nido, dove, a partire dal 7 gennaio prossimo, sarà attivato il nuovo Day Service materno-infantile. Il nuovo Servizio sarà aperto in orario diurno dal lunedì al venerdì con la presenza quotidiana di personale ostetrico e infermieristico; per quanto riguarda il personale medico, per due giorni a settimana sarà presente il ginecologo, per due giorni il pediatra e per un giorno il medico neuropsichiatra infantile. Nell’ambito del Day Service materno-infantile si svolgeranno le prestazioni rivolte ad assicurare il percorso di assistenza della donna in gravidanza (visite, ecografie ostetriche, diagnosi prenatale, colloqui informativi per semplificare l’accesso ai servizi del Presidio di Ivrea) e di assistenza della donna e del bambino nel post-nascita (controlli della donna in puerperio, controlli dei neonati e screening neonatali). Ma saranno anche garantiti il punto prelievi e le prestazioni infermieristiche (per esempio, le medicazioni) per i bambini, l’esecuzione degli esami batteriologici vaginali e l’attività chirurgica ginecologica in regime di day surgery (interventi chirurgici che non necessitano di pernottamento), compresi gli esami pre-operatori per le donne che richiedono l’interruzione volontaria di gravidanza.

Il Day Service materno-infantile sarà integrato all’interno del Dipartimento Materno-Infantile e, quindi, svolgerà la propria attività in stretta collaborazione con i Consultori Familiari del territorio. In particolare, per i corsi di accompagnamento alla nascita, per gli incontri informativi con le neo mamme, per il sostegno per l’allattamento al seno, per i corsi di massaggio neonatale, per il punto di ascolto delle donne in menopausa, per il punto di accoglienza delle donne in caso di maltrattamento e per la rieducazione del pavimento pelvico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here