sabato 23 Gennaio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 – 06/12/2014

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 – 06/12/2014

UCCISO NELLO YEMEN L’OSTAGGIO AMERICANO LUKE SOMERS

FONTI USA, SAREBBE MORTO DURANTE UN RAID PER LIBERARLO

L’ostaggio americano in Yemen, Luke Somers, è morto nel corso di un raid per tentare di liberarlo. Lo riporta il New York Times citando fonti ufficiali americane. La notizia della morte era stata anticipata dalla sorella dell’uomo, mentre invece il ministero della difesa yemenita aveva fatto sapere che era stato liberato. Nove sospetti membri di al Qaida sarebbero stati uccisi intanto in un raid lanciato da un drone, probabilmente americano, nel sud-est dello Yemen. E£ in pakistan l’esercito ha riferito di avere ucciso in bombardamenti nel Sud Waziristan un alto responsabile di Al Qaida considerato fra i ‘most wanted dell’Fbi, Adnan al-Shukrijumah.

 

MAFIA ROMA: MARINO, NON MI DIMETTO E ANZI RADDOPPIO

SALVINI, ‘PER LA CAPITALE SERVE UN SINDACO LEGHISTA’

”Mi sento la mente più limpida e il cuore più determinato ad andare avanti per risanare questa città, anche con un secondo mandato’. Lo afferma il sindaco di Roma Marino in un’intervista al Manifesto, nella quale ribadisce di non avere avuto alcun rapporto con Buzzi: ‘Le foto che girano sono state scattate durante una visita pubblica. Con Buzzi non ho avuto conversazioni di lavoro né quel giorno né mai’. Parla poi del rimpasto di giunta: ‘non oltre una settimana, dieci giorni al massimo, conto di decidere sulla riallocazione dei talenti e anche sull’ingresso di figure importanti’. Sul Tempo il segretario della Lega Salvini intanto rilancia: ‘A Roma potrebbe arrivare presto un sindaco della Lega. Me lo chiedono i romani. Soltanto un primo cittadino leghista può fare la differenza’.

 

CONFESERCENTI, UN ITALIANO SU DUE NON ARRIVA FINE MESE

COLDIRETTI, LA CRISI ACCORCIA ANCHE L’ALBERO DI NATALE

Nel 2014 solo un italiano su due (51%) ce la fa ad arrivare a fine mese, mentre il 36% non riesce a superare la terza settimana e il 13% la seconda. Lo rileva la Confesercenti sulla base di un sondaggio in vista del Natale. Sette anni fa la quota di italiani che poteva contare su un reddito sufficiente per tutto il mese era del 64%. A Natale comunque non si rinuncia ai regali, magari risparmiando sui doni agli adulti ma non per i bambini, e solo il 13% non li farà. E per Coldiretti fra gli effetti della crisi c’è una riduzione di circa mezzo metro in dieci anni nell’altezza degli alberi di Natale acquistati.

 

FEDERALBERGHI, PER L’IMMACOLATA 5,4 MILIONI IN VIAGGIO

GIRO D’AFFARI DA 1,4 MILIARDI, PARTE 9% DEGLI ITALIANI

Oltre 5,4 milioni di italiani si metteranno in viaggio per il Ponte dell’Immacolata secondo un’indagine di Federalberghi, con una spesa media procapite di 262 euro che genererà un giro d’affari lordo di 1,4 miliardi di euro. ‘Pur nelle difficoltà – commenta il presidente Bocca – il 9% degli italiani partirà’.

 

 

 

PER UNA FAMIGLIA SU DUE LA TASI E’ PIU’ CARA DELL’IMU

UIL, COSTO MEDIO PER PRIMA CASA 156 EURO, TORINO AL TOP

Una famiglia su due (53,5%) pagherà per la prima casa un conto Tasi più salato dell’Imu. Il gettito stimato è di 3,7 miliardi. Lo afferma la Uil secondo cui ‘è vero che nel complesso la Tasi sarà più bassa dell’Imu, ma la distribuzione sarà meno equa’. L’aliquota media nei capoluoghi è del 2,6 per mille, 100.000 combinazioni di detrazioni. Il costo medio dell’imposta è di 156 euro, che sale e 197 per i capoluoghi. La città più cara è Torino dove si paga 403 euro seguita da Roma (391 euro).

 

UCRAINA: HOLLANDE A SORPRESA A MOSCA PER INCONTRARE PUTIN

IL PRESIDENTE FRANCESE IN RUSSIA DI RITORNO DAL KAZAKISTAN

Il presidente francese Francois Hollande incontrerà oggi il presidente russo Vladimir Putin a Mosca per discutere della crisi in Ucraina. Lo annuncia l’Eliseo. Il capo di stato francese che ieri aveva fatto appello ad una de-escalation della crisi, ha deciso di fare a sorpresa una sosta in Russia di ritorno dalla sua visita ufficiale in Kazakistan.

 

 

 

E’ PRONTA NEGLI USA LA SVOLTA ‘ANTIRAZZISTA’ DI OBAMA

ARRIVA BANDO ‘RACIAL PROFILING’. PROTESTA NON SI FERMA

L’amministrazione Obama è pronta a varare la più importante svolta antirazzista degli ultimi decenni nel campo della sicurezza, che si affianca alla già annunciata stretta sulla polizia. Il ministro della giustizia Holder si appresta infatti a presentare nuove regole che bandiscono il ‘racial profiling’, la controversa pratica secondo cui i fattori razziali diventano fondamentali nel determinare l’intervento da parte delle forze dell’ordine. Ci saranno però eccezioni, legate alla lotta al terrorismo e all’immigrazione clandestina, come i controlli alle frontiere o negli aeroporti. Intanto a New York e altre grandi città Usa manifestanti hanno dato vita alla terza nottata di proteste contro razzismo e violenze della polizia.

 

MAFIA: BENI PER UN MILIONE CONFISCATI ALL’IMPRENDITORE LIGA

ACCUSATO DI ESSERE REGGENTE DELLA FAMIGLIA DI TOMMASO NATALE

Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Palermo ha confiscato beni per un valore di oltre un milione di euro a Giuseppe Liga, 54 anni, imprenditore edile soprannominato l’ ‘Architetto’, arrestato nel marzo 2010 in quanto ritenuto reggente della famiglia di Palermo ‘Tommaso Natale’, dopo la cattura di Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Liga, già condannato in primo grado per associazione mafiosa ed estorsione, avrebbe rivestito un ruolo rilevante che si estendeva dal controllo delle attività economiche della cosca alla gestione del ‘pizzo’ sui commercianti della zona.

(by ANSA).

Leggi anche...