RAGUSA – LORIS STROZZATO E GETTATO NEL FOSSO, CONOSCEVA L’ASSASSINO. PROSEGUONO INTERROGATORI PARENTI-AMICI. NO DNA CACCIATORE

Proseguono senza sosta le indagini sulla morte di Loris, il bimbo di 8 anni strozzato e Santa Croce Camerina-ANDREA (320 x 180)gettato in un fosso nel Ragusano: gli inquirenti continuano a interrogare parenti e amici del bimbo, convinti che la vittima conoscesse il suo killer. Secondo fonti investigative, sul corpo del bimbo non ci sarebbero riscontri di dna del cacciatore che ha ritrovato il cadavere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here