VOLPIANO – Sabato 29 novembre si terrà la cerimonia commemorativa, organizzata dall’Amministrazione Comunale, per riportare l’attenzione sulla vicenda dell’immobile sequestrato e confiscato in Volpiano, via Torino 11 e appartenuto ad affiliati alla ‘ndrangheta.

volpiano-via-torino«In un periodo di polemiche sull’utilizzo di tali beni – spiega il Sindaco Emanuele De Zuanne – e a circa vent’anni dalla decisione del nostro Comune di destinare questo edificio a Caserma Vigili del Fuoco Volontari e, successivamente, di ospitare anche la sede della Scuola Nazionale Cinofili Vigili del Fuoco e il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, si intende ribadire e ricordare che tale bene è stato gestito da una Pubblica Amministrazione e destinato a fini pubblici che verranno ricordati nel corso della giornata.

Infatti “ora come allora” tanta è stata, ed è, la sfiducia negli organismi dello Stato rispetto alla capacità di poter efficacemente gestire beni confiscati alla mafia, i “mass media” e, di conseguenza, l’opinione pubblica tendono sempre a mettere in evidenza gli insuccessi e le debolezze dello Stato, ma quando lo Stato – conclude il primo cittadino – in tutte le sue componenti ottiene risultati è giusto ribadirlo con forza in occasioni come questa.»

Nella giornata di sabato 29 novembre, alle ore 14,30, presso la sede del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile sita in Volpiano in via Torino 11, vi sarà lo scoprimento di una targa che ricorda che quel bene confiscato alla criminalità organizzata è stato e viene tutt’ora utilizzato a fini pubblici.

Dalle ore 15,00 presso i locali del Centro si terrà un incontro a cui parteciperanno come relatori, con brevi interventi, autorità e rappresentanti delle Associazioni che utilizzano l’immobile, i quali illustreranno le attività svolte in questi anni.

 

Interverranno:

 

  • Il Presidente del Consiglio Comunale Ing. Goia Francesco, all’epoca dei fatti Vicesindaco di Volpiano, che ricostruirà la vicenda;
  • un relatore del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile;
  • un relatore per il Distaccamento di Volpiano dei Vigili del Fuoco Volontari;
  • un relatore della Scuola Nazionale Cinofili dei Vigili del Fuoco.

Infine i rappresentanti delle scuole di Volpiano e delle associazioni che sono in prima fila nell’azione a favore della legalità e contro le mafie, illustreranno le attività intraprese e le iniziative previste in futuro. Saranno presenti anche alcuni giovani che hanno condiviso questi percorsi vivendo in prima persona l’esperienza educativa.

Sarà, inoltre, illustrata l’iniziativa “No Slot – contro la ludopatia” che il Comune di Volpiano, metterà in atto nel 2015.

Alla fine dell’incontro sarà possibile visitare le strutture di Centro Operativo, Caserma e Scuola.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here