sabato 12 Giugno 2021
sabato, Giugno 12, 2021
spot_img

TORINO – FALSI SALUMI “BIO”: 28 INDAGATI

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”7g5JKjn61Pc” tiny=”yes”]

TORINO – Facevano passare per “biologici” salumi ottenuti dalla lavorazione di suini allevati in modo tradizionale.

La procura di Torino ha chiuso un’inchiesta che vede indagate 28 persone per associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio e al falso.

Secondo gli investigatori del nucleo antifrodi dei carabinieri di Parma, i capi non sarebbero stati allevati come si faceva credere in un’azienda agricola certificata, con sede a Chiusa di San Michele, nel Torinese e che fa capo a uno degli indagati, ma in altre ditte sprovviste

di certificazioni. I suini sarebbero stati poi caricati su camion e portati ai macelli di Mantova, Modena e Orvieto.

I suini macellati venivano infine rivendute ad aziende come effettivamente biologici e pagati come tali.

Danneggiati, secondo il pm Raffaele Guariniello, che verrà affiancato nel corso del processo dal collega Ciro Santoriello, non soltanto i consumatori ma anche le aziende che rivendevano il prodotto.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img