spot_img
sabato 16 Ottobre 2021
sabato, Ottobre 16, 2021
spot_img
spot_img

ATTUALITA’ –STUDENTI, DETENUTI INSIEME A FARE TEATRO

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”4QYS8BODsjE” tiny=”yes”]

ATTUALITA’ TORINO – Studenti e detenuti riflettono sulla giustizia portando in scena un lavoro teatrale dal titolo “Ognuno ha la sua legge uguale per tutti”.

Con la regia di Claudio Montagna e la collaborazione della Compagnia Teatro e Società, il 25, 26, 27, 28 novembre, al teatro della Casa Circondariale di Torino, un gruppo di detenuti del Padiglione A e un gruppo di studenti universitari e delle scuole superiori, partiranno da casi reali per affrontare il tema della legge e di come viene percepita.

“E’ diffusa – spiega il regista – una propensione proprio daparte dei più giovani a giudicare pesantemente, i comportamenti devianti. Ma chi giudica poi sa accettare fino in fondo le regole?”. L’evento fa parte del progetto Varianti dell’Esilio, realizzato da Teatro Società grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura della Città di Torino. Nell’ottobre 2013 da Claudio Montagna e dalla compagnia teatrale Teatro e Società era stata allestita la rappresentazione teatrale “Cicatrici e Guarigioni” sulla giustizia riparativa.

Il progetto Varianti dell’Esilio è realizzato da TeatroSocietà grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura della Città di Torino. E’ condiviso operativamente dalla Direzione, dagli educatori e dagli agenti della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università diTorino nell’ambito della Cattedra di Sociologia Giuridica. E’ seguito dall’Ordine degli avvocati; dal Comune di Torino nella figura della Garante dei diritti delle persone private della libertà; dall’Assessorato alle politiche sociali della Provincia di Torino.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img