martedì 11 Maggio 2021

CRONACA – NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00

CRONACA – NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13,00 – 29/09/2014

RENZI VA AVANTI, MA OGGI ALLA DIREZIONE SARA’ RESA DEI CONTI

‘STOP A PRECARIATO E NUOVE REGOLE’. IL SINDACATO SI RIUNISCE

Giornata chiave quella odierna per il premier Matteo Renzi, che nel pomeriggio si confronterà con la direzione del Pd in quella che si preannuncia come una resa dei conti sul Jobs Act con la minoranza del partito. Renzi va deciso avanti, propone un programma per eliminare il precariato e regole nuove sul lavoro, e dice no a battaglie ideologiche sull’art.18, perché prima di tutto il problema è garantire l’occupazione. La tensione resta anche coi sindacati, che oggi faranno il punto insieme per valutare se ci siano margini per un’ azione unitaria: caute Cisl e Uil dopo la fuga in avanti della Cgil, che preannuncia lo sciopero generale se il governo ricorrerà alla decretazione.

 

AUTO SU CLIENTI BAR, ACCUSA PER 22ENNE È OMICIDIO VOLONTARIO

DOPO ESITO TEST DELL’ALCOL. IERI 4 MORTI, ANCHE SUO FRATELLO

Accusato di omicidio volontario il 22enne di Sassano (Salerno) che ieri con la sua Bmw è piombato sui tavolini di un bar uccidendo 4 giovani, tra i quali suo fratello. In un primo momento il giovane, ricoverato in ospedale per un trauma avuto nell’ incidente, era stato fermato per omicidio colposo, accusa poi modificata dopo l’accertamento del superamento di circa tre volte il limite consentito del tasso alcolemico. Secondo gli investigatori, nello stato confusionale in cui si trovava causato dall’alcol, non doveva mettersi alla guida di un’auto.

 

GIAPPONE, SALE NUMERO VITTIME ERUZIONE VULCANO ONTAKE

10 CONFERMATE, MA PER 26 ARRESTO CARDIO-RESPIRATORIO

Salite da 4 a 10 le vittime accertate e ufficiali dell’eruzione del vulcano Ontake che, nel Giappone centrale, ha sorpreso sabato quasi 300 escursionisti. In base agli ultimi dati diffusi dalla polizia nipponica, le persone in stato di arresto cardiaco e respiratorio sono scese da 32 a 26. I feriti risultano essere 63, mentre sul numero dei dispersi c’è ancora molta incertezza. L’eruzione prosegue, di pari passo alla corsa contro il tempo dei soccorritori alla ricerca di eventuali sopravvissuti.

 

OBAMA: NON È GUERRA ALL’ISLAM, AMERICA NON SOLA CONTRO ISIS

C’È CHANCE SUCCESSO. NESSUN PARAGONE CON IRAQ O AFGHANISTAN

Gli Usa non sono in guerra con l’Islam, una grande religione, ma c’è il cancro dell’Isis da combattere. E l’America guida una coalizione internazionale per assistere l’Iraq. Barack Obama spiega la posizione nella lotta agli estremisti e respinge paragoni impliciti con i precedenti impegni militari statunitensi. E ammette la difficoltà nel momento, ma ricorda la situazione che c’era quando è arrivato alla Casa Bianca e come le difficoltà siano state superate. Invita anche distinguere “fra l’antiterrorismo e l’occupazione che ha caratterizzato le guerre in Iraq e Afghanistan”.

 

AFGHANISTAN: GIURA GHANI, NUOVO PRESIDENTE DOPO KARZAI

APPELLO A TALEBANI PER PACE, MA A KABUL RESTA ALTA TENSIONE

L’ex economista Banca Mondiale ed ex ministro Finanze Ashraf Ghani Ahmadzai ha giurato a Kabul come nuovo presidente dell’ Afghanistan. Succede ad Hamid Karzai, rimasto al potere per 13 anni. La cerimonia in un momento di alta tensione, con un attentato – il 2/o oggi – presso l’aeroporto che ha fatto almeno 4 morti, mentre un attacco dei talebani in una provincia orientale ne ha causati 10. Dopo il giuramento di Ghani – che ha rivolto un appello ai talebani a negoziare per la pace – quello dell’ ex ministro degli Esteri Abdullah, diviene coordinatore del governo e di unità nazionale.

 

PERQUISIZIONI IN REGIONE LAZIO E OSPEDALE ISRAELITICO

INDAGINE PRESUNTA TRUFFA A SISTEMA SANITARIO NAZIONALE

Perquisizioni sono in corso da questa mattina in alcuni uffici della Regione Lazio, nella sede dell’ospedale Israelitico e in uffici di Asl. Operazione dei carabinieri su richiesta della Procura di Roma nell’ambito di una indagine su una presunta truffa ai danni del Sistema sanitario nazionale.

 

 

UCRAINA, 6 CIVILI MORTI E 18 FERITI A DONETSK IN 24 ORE

RIBELLI ACCUSANO KIEV. KHARKIV: ABBATTUTA GRANDE STATUA LENIN

Sei civili morti e 18 feriti nelle ultime 24 ore a Donetsk: lo riferisce la tv Rossia 24 citando un portavoce del della difesa dell’autoproclamata repubblica di Donetsk, secondo cui la citta’ è stata bombardata dall’artiglieria dall’aeroporto locale, in mano all’esercito ucraino, nonostante la tregua. Intanto, a Kharkiv è stata abbattuta la più grande statua di Lenin del Paese – una ventina di metri – in una manifestazione a sostegno dell’ unità. Mosca ha più volte protestato contro azioni come questa, ritenute “barbariche”.

 

POLIZIOTTO AGGREDITO DA VANDALO REAGISCE,SPARA E LO FERISCE

LOTTA PER BLOCCARLO MENTRE DANNEGGIA AUTO. NON IN PERICOLO

Dimesso dall’ospedale Sdi Monza il poliziotto che ieri sera, in una colluttazione, ha ferito a colpi di pistola un uomo che stava danneggiando delle auto a Monza. Ricoverato a Niguarda, quest’ ultimo sarebbe fuori pericolo e sarà sentito sulla dinamica. A quanto precisato dalla polizia, è uno straniero che stava sfondando i vetri di auto per vandalismo e che, fuori di sé, si è scagliato addosso al poliziotto (libero dal servizio e in giro con i suoi due cani). Durante la lotta il poliziotto, di fronte alla furia dell’uomo, ha sparato dei colpi con la pistola d’ ordinanza che hanno raggiunto l’aggressore a una gamba e all’addome.

(by ANSA)

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img