martedì 18 Maggio 2021
martedì, Maggio 18, 2021
spot_img

CUORGNÈ – Ventiseienne si toglie la vita

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”ec78b2DMcBg” tiny=”yes”]

CUORGNÈ – Kemal Smajlovic, 26 anni, residente a Cuorgnè, lunedì sera si è tolto la vita lanciandosi dalla finestra del pianerottolo, al terzo piano di una palazzina situata in via Roma, nel centro di Cuorgnè.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi, ma purtroppo, per il ragazzo, non c’è stato più nulla da fare.

All’origine del gesto potrebbero esserci continue discriminazioni sul posto di lavoro, almeno a quanto sostengono i famigliari, ma non è stato trovato alcun biglietto di spiegazione al tragico gesto.

Da sette anni Kemal lavorava in un’azienda metalmeccanica canavesana, dove era addetto al controllo numerico.

La famiglia Smajlovic originaria di Banja Luka, in Bosnia, era arrivata in Italia nel 1992, tramite un’associazione umanitaria, aveva vissuto a Pont Canavese e poi si era trasferita a Cuorgnè.

Lascia una sorella e un fratello, Alisa e Adis, gemelli di 22 anni, e il padre Kerim, 51 anni.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img