venerdì 7 Maggio 2021

CANAVESE – PULIAMO IL MONDO 2014

CANAVESE – PULIAMO IL MONDO 2014, il CANAVESE da un forte segnale.

Dal 26 al 28 settembre torna l’appuntamento con Puliamo il mondo, la più famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai

Diverse le iniziative in Canavese: Borgofranco, Colleretto Giacosa, Ivrea, Lessolo, San Martino sono alcuni esempi di Comuni virtuosi: Scuole, Associazioni, Gruppi, cittadini per diventare protagonisti della bellezza del nostro Paese, combattere il degrado e liberare strade e aree verdi dai rifiuti

 

Bellezza e partecipazione sono il binomio vincente di Puliamo il mondo 2014, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai. Un impegno attivo di tanti cittadini che vogliono rendere più belli e vivibili i nostri borghi. L’appuntamento con Puliamo il mondo sarà per il 26, 27 e 28 settembre: tre giorni duranti i quali tanti volontari, tra cittadini, alunni delle scuole, Associazioni e gruppi del nostro bel Canavese, saranno impegnati nel ripulire aree, rendere più belli luoghi pubblici e fare insieme un gesto concreto a favore dell’ambiente.

 

È importante dar avvio ad un new deal ecologico – dichiara Mimmo Pignataro Presidente del Circolo  Legambiente Dora baltea – a partire da una gestione sostenibile dei rifiuti per ridurre l’impatto ambientale e lo spreco di risorse anche nel nostro territorio. È necessario ridurre lo smaltimento in discarica, che rimane ancora oggi in Italia la principale opzione di gestione dei rifiuti, accrescere il recupero dei materiali post consumo attraverso impianti specifici.

Proprio per questo – evidenzia Schellino del Circolo – è fondamentale la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini. L’attenzione all’ambiente, in tutti i suoi aspetti, è parte essenziale della nostra identità legambientina ed ha come fondamento il senso civico dei cittadini e delle comunità. Puliamo il mondo va proprio in questa direzione: coinvolgere i cittadini in azioni concrete a favore dell’ambiente e diffondere la pratica della raccolta differenziata e del riciclo significa contribuire ad un virtuosismo che fa bene al Paese e che dà slancio ad un’economia rispettosa della salute e dell’ambiente.

Negli anni Puliamo il Mondo ha contribuito in modo determinate ad accrescere la sensibilità dei cittadini non solo sulla piaga dell’abbandono dei rifiuti ma, più in generale, sulla necessità di una maggior tutela della bellezza del nostro straordinario patrimonio paesaggistico.

L’edizione è al ventiduesimo anno, tanti e importanti risultati sono stati raggiunti diffondendo l’importanza di uno stile di vita più ecosostenibile e di una corretta gestione dei rifiuti.

Strategia rifiuti zero! “Sicuramente – sostiene Nevio Perna responsabile del settore rifiuti del Circolo – sul fronte rifiuti l’Italia si presenta come un Paese spaccato a metà, tra emergenze ed eccellenze. Innanzitutto dobbiamo produrre meno rifiuti con particolare attenzione agli imballaggi che ne costituiscono il 40%, smaltiti soprattutto nelle inquinanti discariche nonostante la normativa europea da più di vent’anni preveda che questo impianto diventi un’opzione residuale dopo prevenzione, riciclaggio e recupero. La stessa Unione Europea ha richiamato più volte l’Italia sul problema e ora la Penisola rischia di incorrere in multe salate. L’obiettivo “Rifiuti Zero” è oggi una strategia credibile ed indispensabile per ridurre il consumo di risorse limitate e limitare i danni ambientali. Numerosi sono ormai i Comuni che si sono avviati su questo percorso.

Le proposte di Legambiente – In occasione di Puliamo il mondo, Legambiente rilancia le sue proposte per un’Italia rifiuti free: 1) ridurre e riciclare prima di tutto 2) Praticare serie politiche di prevenzione, perché sono ancora troppi i problemi irrisolti sul fronte della riduzione. 3) Rendere residuale lo smaltimento in discarica. 4) Premiare chi produce meno rifiuti. Passare dalla tassa alla tariffa legata alla produzione di rifiuti. 5) Fermare la costruzione di nuovi inceneritori e chiudere gli impianti obsoleti; 6) Moltiplicare gli impianti di trattamento del rifiuto indifferenziato per il recupero di tutti i materiali riutilizzabili e gli impianti di trattamentodella frazione organica per ottenere compost e biometano.

 

L’azione dei volontari sarà condivisa in tutto il mondo: Puliamo il mondo è la versione italiana di Clean Up the World, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata poi in Italia nel 1993 da Legambiente. Da allora l’iniziativa si è diffusa su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro dei volontari del Cigno Verde e al prezioso aiuto della Rai, che dal 1995 collabora alla promozione dell’evento con trasmissioni, Ambiente Italia tra queste, dirette e uno spot di sensibilizzazione.

Tra gli altri eventi in programma il prossimo weekend troviamo:

a Ivrea venerdì 26 dalle 10 alle 16,30 nel quartiere Bellavista, sono in programma attività con gli alunni per abbellire l’ingresso della Scuola con l’aiuto di artisti locali e ridipingere panche e tavoli del parco giochi. Sabato 27 dalle ore 8, continua l’iniziativa già intrapresa lo scorso anno nel quartiere San Bernardo con il ritiro degli ingombranti presso le case e pulizia di stradine di campagna.

A Borgofranco d’Ivrea venerdì 26 incontri sul tema rifiuti nella scuola Media

A Lessolo sabato 27, ritrovo ore 10,  coinvolgimento di tutte le classi elementari e medie, gli alunni, i genitori e i cittadini si rimboccheranno le maniche per pulire le aree intorno alle scuole.

Anche Colleretto Giacosa ha aderito alla campagna, nel settembre Giacosiano domenica 28 appuntamento con Puliamo il mondo e Il giardino delle farfalle. Ritrovo ore 8,30 in piazza del Municipio per pulizia Monte Mezzano e alle 10 per le attività nelle vie del paese.

Conclude il 25 ottobre San Martino Canavese con la giornata ecologica e il ritiro degli ingombranti.

 

Tutte le informazioni per partecipare su www.legambientedorabaltea.it 
oppure www.facebook.com/circololegambiente.dorabaltea
È possibile segnalare la propria partecipazione 
scrivendo a info@legambientedorabaltea.it  
oppure presentarsi direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone 
coinvolte per ricevere il kit e partecipare alle operazioni di pulizia. 

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img