venerdì 7 Maggio 2021

BUSANO e RIVAROLO ricordano Fabrizio Quattrocchi (CON VIDEO E FOTO)

Guarda il servizio

BUSANO E RIVAROLO – Il Paramot 2014, annuale appuntamento organizzato dall’Associazione Paracadutisti del Canavese, quest’anno è stato dedicato alla memoria di Fabrizio Quattrocchi.


[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”qTHYP4dWMd8″ tiny=”yes”]
Un fine settimana intenso, iniziato venerdì scorso, 12 settembre, con l’inaugurazione, presso Casa Toesca, della mostra dedicata a Fabrizio.

Presenti la mamma, Agata, la sorella Graziella, e tre dei suoi colleghi: Maurizio Agliana, Salvatore Stefio e Dridy Forese. Agliana e Stefio (oltre ad Umberto Cupertino che non ha potuto presenziare per motivi di lavoro) sono stati rapiti con Quattrocchi, e liberati dopo 58 giorni di prigionia. Dridy Forese, suo collega e amico, quel giorno, per un caso fortuito, non andò con loro e lasciò il posto ad Agliana.

Il coraggio di Fabrizio Quattrocchi emozionò l’Italia che lui amava tanto, e la frase “Vi faccio vedere come muore un italiano”, è scolpita nella memoria di tutti.

In mostra (prima e unica a livello mondiale) sono stati esposti i gesti di solidarietà che la famiglia ha ricevuto in questi anni, provenienti da ogni parte del mondo: lettere, poesie, canzoni…

Busano, invece, ha voluto dedicargli un parco giochi per bambini: unica area pubblica dedicata a Quattrocchi in Piemonte.

Una cerimonia commovente e partecipata da numerose Associazioni d’Arma e Combattenti provenienti, oltre che dal Canavese, da diverse zone d’Italia e estero.

Guarda il servizio con le interviste alla sorella di Fabrizio Quattrocchi, Graziella, ai suoi tre colleghi (Maurizio Agliana, Salvatore Stefio e Dridy Forese ), a Pietro Borghesio Presidente dell’Associazione Paracadutisti del Canavese, Karin Reisovà, Presidente Areacreativa42 e al GianBattistino Chiono, Sindaco di Busano, nonché con le immagini della mostra e della cerimonia.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img