domenica 9 Maggio 2021

RIVAROLO CANAVESE – Rifugiati in protesta (CON FOTO E VIDEO)

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”MsBjgR9yNvA” tiny=”yes”]

Guarda il servizio

RIVAROLO – Protesta dei rifugiati in accoglienza presso l’Hotel Europa, oggi pomeriggio.

Imparare la lingua italiana e ottenere i documenti per poter cercare un lavoro: queste sono le loro richieste.

Sono 86 i ragazzi giunti dal Mali e dalla Nigeria, a partire da febbraio.

Ad occuparsi di loro la Cooperativa “L’Isola di Ariel”.

«Capiamo perfettamente che i tempi siano lunghi – spiega Silvana Perrone, Presidente della Cooperativa – ma purtroppo non si può fare altrimenti, non dipende da noi. Questo è un centro di prima accoglienza. Qui vengono censiti e vestiti e ottengono un permesso di soggiorno che vale tre mesi e che serve soltanto perchè possano essere identificati ed ottenere la tessera sanitaria. Qui frequentano un corso di alfabetizzazione base, in seguito verranno esaminati in commissione e sarà la commissione stessa a decidere e a dar loro i documenti, secondo il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR).»

I corsi sono tenuti, all’interno dell’Hotel da enti specializzati, ma, secondo i ragazzi, la metodologia utilizzata non è sufficiente per insegnare loro una lingua tanto diversa da quella di origine, soprattutto per coloro che non hanno mai ricevuto un’istruzione. I permessi di soggiorno sono ormai scaduti perché sono trascorsi otto mesi, sono stufi di aspettare e non sanno come ottenere i documenti per poter iniziare una nuova vita.

Sul posto è intervenuto anche il Sindaco di Rivarolo, Alberto Rostagno, che ha ascoltato i rifugiati e cercato di capire la situazione confrontandosi con Silvana Perrone. «L’Amministrazione comunale sta cercando di attuare un progetto di integrazione per questi ragazzi.» Ha dichiarato Rostagno.

«Ho preso appuntamento in Prefettura – ha concluso il Presidente della Cooperativa L’Isola di Ariel – domattina tutti coloro che hanno delle lamentele da esporre potranno farlo direttamente con il Prefetto. »

Guarda le foto e il servizio con le interviste ai rifugiati, al Sindaco Alberto Rostagno sui progetti di integrazione e  con le immagini della protesta

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img