lunedì 10 Maggio 2021

AGLIÈ – Avviate tre opere pubbliche

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”x7nIPv_B1oE” tiny=”yes”]

AGLIÈ – L’attività dell’Amministrazione alladiese, non si è fermata nemmeno nei mesi estivi.

Parcheggio Conte Filippo di San Martino

Sono infatti partite le procedure che si concluderanno con la realizzazione di alcune opere pubbliche nel Comune di Agliè. Opere che si trovavano già in fase embrionale con la passata amministrazione.

« A seguito della mia elezione a Sindaco – afferma Marco Succio – ho considerato prioritarie le questioni e abbiamo posto la massima attenzione affinchè si potesse partire senza intoppi con questi lavori, utili per il paese e che senza dubbio potranno contribuire anche al positivo andamento dell’economia locale.»
Il progetto 6000 campanili, finanziato dal Ministero delle Infrastrutture, caratterizzato da un quadro economico di spesa di poco inferiore al milione di euro, prevede la sistemazione della pavimentazione del parcheggio Conte Filippo di San Martino, oltre che l’asfaltatura di alcune strade comunali, con contestuale rifacimento della rete dell’acquedotto sottostante ove necessario.

Parallelamente, grazie all’apertura di uno spazio finanziario sul patto di stabilità,

Salone Alladium allagato

concesso eccezionalmente con Decreto del Presidente dei Consiglio, sono state avviate le procedure per il completo rifacimento dei bagni dell’edificio scolastico di Agliè, che da tempo necessitavano di essere rimodernati.

Ed infine, a seguito della liquidazione da parte delle assicurazioni dei danni al salone polifunzionale Alladium, si sta provvedendo alla manutenzione e riverniciatura dell’intera pavimentazione in legno, danneggiata con l’evento calamitoso dell’aprile 2013. Approfittando delle opere di manutenzione in corso, si è provveduto alla sostituzione dei corpi illuminanti e alla manutenzione impiantistica dello stabile.

I lavori presso il salone sono già iniziati e si concluderanno nei prossimi giorni, mentre invece per il progetto di rimodernamento dei bagni e per il programma 6000 campanili, la strada è intrapresa ma si dovrà attendere ancora qualche mese per vedere le opere terminate.
«Non appena le opere saranno avviate – conclude il primo cittadino – ci concentreremo su altri lavori importanti, legati alla mitigazione del rischio idrogeologico, che vedranno la luce presumibilmente nel corso del 2015.»

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img