[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”mI0_9em3kTc” tiny=”yes”]

BRESSANONE (BZ) – La pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bressanone stava effettuando un posto di controllo nel territorio di Naz Sciaves,

carabinieri 11lungo la SS 49 della Pusteria. Erano le 16.30 circa di ieri, 31 agosto, quando i militari hanno prima sentito e poi visto arrivare una potente BMW serie 3; uno dei militari ha alzato la paletta per fermare la vettura, sulla quale viaggiavano due persone, ma questa, anziché arrestarsi ha puntato dritta verso il militare che solo con un balzo è riuscito ad evitarla ed è sfilata via.
Ne è nato un rocambolesco inseguimento fino all’abitato di Rio di Pusteria, ove i due malviventi, giunti in centro, hanno abbandonato il veicolo e tentato una disperata fuga a piedi. I due però sono stati ben presto raggiunti e sopraffatti dai Carabinieri che li hanno immediatamente immobilizzati e condotti in caserma.
Dagli accertamenti svolti poco dopo è emerso che la vettura, nuovissima e sulla quale erano state montate targhe tedesche, risultava essere di proprietà di un avvocato bolzanino che ne aveva subìto e denunciato il furto una settimana prima nel capoluogo.
L’auto quindi è stata sequestrata e, ultimati gli accertamenti, sarà restituita al legittimo proprietario; il suo conducente, un marocchino di 25 anni con numerosi precedenti, è stato arrestato mentre l’altro occupante, un suo connazionale 40enne, denunciato a piede libero. Le accuse sono di resistenza a pubblico ufficiale, tentato omicidio e ricettazione .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here