LEVONE – Ha rubato undici carte di identità in bianco e 500 euro in contanti nell’ufficio anagrafe del comune di Levone.

LevoneD.S., 48 anni, residente ad Airasca, è stato però visto da un impiegato, che gli è corso dietro insieme ad un cantoniere. Il ladro, nella fuga, si è letteralmente “tuffato” in un canale di irrigazione, dove è stato “ripescato” dai due inseguitori.

Restituito il bottino, D.S è stato accompagnato in caserma a Rivara e sottoposto ad arresto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here