TORINO – I Carabinieri nei giorni scorsi hanno intrapreso alcuni servizi mirati alla prevenzione ed alla repressione dei fenomeni di furto all’interno delle abitazioni lasciate incustodite per le vacanze estive.

furtoFenomeno che dilaga sia in pieno centro cittadino sia in periferia e purtroppo non solo durante questa parentesi estiva.
I Carabinieri di Collegno, il 16 agosto, hanno denunciato in stato di libertà un trentunenne nativo della Georgia che era stato visto da alcuni condomini allontanarsi da uno stabile dopo essere riuscito ad entrare, senza praticare alcuna effrazione, in cinque appartamenti.
I Carabinieri di Cesana Torinese, sempre il 16 agosto, hanno denunciato in stato di libertà un operaio trentenne rumeno che qualche giorno prima aveva tentato di asportare due biciclette custodite all’interno di un garage. Il giovane era stato visto fuggire a bordo della propria autovettura ed alcuni inquilini, prontamente, erano riusciti a comunicare ai militari la targa della macchina, riuscendo così ad identificare il ladro.
Infine, i Carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora, ieri, hanno arrestato un venticinquenne albanese che si era introdotto all’interno di uno stabile. Passando dal tetto, si era calato sul balcone dell’appartamento al settimo piano. I Carabinieri, giunti poco dopo, hanno potuto vedere sul tetto la presenza di una fune, alla quale era appesa una borsa contenente parte della refurtiva che il ladro stava racimolando. Con l’aiuto dell’autoscala dei Vigili del Fuoco sono riusciti ad entrare nell’appartamento, sorprendendo l’albanese mentre era intento a fare razzia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here