CUNEO – Il cadavere di un uomo, incappucciato, avvolto in un telo di nylon e sepolto nella sabbia a circa trenta centimetri di profondità, è stato trovato vicino al greto di un fiume a Borgo San Dalmazzo.

carabLa morte, che da un primo esame del medico legale sembra essere stata causata da un colpo di arma da fuoco alla testa, risalirebbe a diversi mesi fa, o, almeno, è quello che fa pensare l’avanzato stato di decomposizione.Nelle prossime ore verrà eseguita l’autopsia. Delle indagini si stanno occupando il Procuratore Capo della Repubblica a Cuneo, Francesca Nanni, e i Carabinieri di Borgo San Dalmazzo e del Comando provinciale. Nessuna pista viene esclusa, a partire dal regolamento di conti di stampo mafioso.

AGGIORNAMENTO – E’ stato identificato il cadavere trovato a Borgo S.Dalmazzo, vicino al torrente Gesso. Si tratta di Salvatore Germanò. Due le persone arrestate per l’omicidio, Pantaleone Parlato e Piergiorgio Mandrile. Sono stati loro a condurre i Carabinieri nel luogo in cui il corpo era seppellito. Ancora ricercato per il delitto un terzo uomo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here