CASELLE TORINESE – Un’odissea, quella dei 150 passeggeri diretti da Torino a Olbia con un volo low cost della compagnia aerea Volotea.

voloteaLa partenza, prevista per le 18,15 di ieri, per problemi tecnici, sembra, di natura organizzativa nell’organico della flotta, è stato spostato in un primo momento alle 1,05 poi alle 3,30 di notte e infine alle 12,20 di oggi. Ma questa mattina una nuova correzione sulla partenza, ha posticipato l’orario alle 13,50. Sagat, società che gestisce lo scalo, sta prestando assistenza ai passeggeri.

AGGIORNAMENTO – Non si è ancora conclusa l’Odissea dei 150 passeggeri Volotea che dall’aeroporto di Torino Caselle avrebbero dovuto partire alle 18.15 di ieri per Olbia.il volo è stato prima cancellato e poi di nuovo riprogrammato. Il decollo è slittato alle 16.50 e poi di nuovo alle 18.40, con più di 24 ore di ritardo dalla partenza prevista. La compagnia aerea low cost parla di “problemi tecnici” all’aeromobile. “Speriamo sia la volta buona”, dicono i passeggeri sul piede di guerra. Molti hanno rinunciato all’aereo e si stanno dirigendo in treno o in auto a Genova, alla ricerca di un traghetto.

2° AGGIORNAMENTO – “Questi ritardi – aggiunge Volotea – sono dovuti ad alcuni problemi tecnici che purtroppo sono capitati a breve distanza uno dall’altro e hanno avuto perciò ripercussioni a catena sull’operativo della compagnia aerea su varie tratte. Volotea si è impegnata per minimizzare i disagi dei propri clienti cercando in tutte le occasioni di mettere a disposizione un aereo sostitutivo per giungere a destinazione”. “Volotea – precisa – ha sempre a disposizione due velivoli di back-up – uno in Italia e uno in Francia – oltre ad un terzo extra per queste settimane, e in questo modo riesce a garantire un tasso di completamento dei voli del 99,91%, il che significa che praticamente nessun volo viene cancellato”. La compagnia sottolinea che “ha trasportato a luglio oltre 250mila passeggeri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here