VARESE – I militari del N.O.R. (Nucleo Operativo e Radiomobile) della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio hanno deferito in stato di libertà con l’accusa di danneggiamento, resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità

Pescara: logo Carabinieri per il bicentenarioun uomo di nazionalità tunisina, 36 enne, con numerosi precedenti di polizia. I fatti si sono svolti la scorsa serata in via Marco Polo dove l’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, a seguito di un’accesa discussione avuta con il proprietario di un negozio di alimentari, ha scagliato una bottiglia contro la vetrata dell’esercizio commerciale, mandandola in frantumi.
A quel punto, il proprietario ha deciso di richiedere l’intervento dei Carabinieri per riportare la calma: una pattuglia è subito giunta sul posto ma nonostante ciò, durante le fasi di controllo, lo straniero, ancora in preda agli effetti dell’alcool, rifiutandosi di fornire le proprie generalità, ha iniziato a scagliarsi contro i militari, spintonandoli più volte e tentando di colpirli con calci e pugni, senza tuttavia riuscirci. Prontamente immobilizzato, è stato accompagnato in caserma per gli accertamenti di rito al termine dei quali per lui è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria. (Fonte: Comunicato stampa Carabinieri)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here