[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”a6bNfqR0V-8″ tiny=”yes”]

TORINO – Ha atteso l’arrivo dei Carabinieri dopo aver ucciso la madre a coltellate.

carabinieri torinoLa tragedia questa mattina a Torino in via Belfiore. Il figlio è stato fermato dai militari dell’Arma, che indagano sull’aggressione. Inutili i soccorsi.

AGGIORNAMENTO – La vittima è una romena di 51 anni. A dare l’allarme è stato l’altro figlio della donna, 25 anni, che non riuscendo a mettersi in contatto telefonico con lei, e temendo un malore, ha chiamato il 118 e si è precipitato nell’appartamento al terzo piano di via Belfiore 19. Solo a quel punto si è reso conto che in casa c’era anche un’altra persona, che poi si è scoperto essere il fratello maggiore di 29 anni, e ha chiamato anche i carabinieri.

2° AGGIORNAMENTO –  Avrebbe problemi di droga Alexandru Ferencz, il disoccupato romeno di 29 anni che stamattina ha massacrato la madre Maria, operatrice socio-sanitaria di 51 anni, nell’appartamento in cui vivevano a Torino. Alcuni conoscenti della vittima riferiscono infatti che il giovane era tossicodipendente da due anni e spesso aveva comportamenti violenti nei confronti della donna. Quando i carabinieri lo hanno trovato in casa, con ancora in mano il coltello a serramanico sporco di sangue, il matricida vaneggiava e quando è stato caricato sulle gazzelle ha urlato “Uccidetemi!”. I carabinieri stanno interrogando nella caserma di via Morgari il fratello e il padre dell’aggressore. Il primo ha dato l’allarme e, una volta arrivato a casa, non ha avuto il coraggio di entrare per paura di essere ucciso dal fratello maggiore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here