UCRAINA – Serghei Dolgov, un giornalista di Mariupol (Ucraina orientale) sequestrato il 18 giugno scorso, e’ stato trovato morto vicino a Dnipropetrovsk (Ucraina centrale): lo ha reso noto un dirigente separatista secondo il quale dopo il rapimento l’uomo sarebbe stato portato a Dnipopetrovsk e torturato. La vittima era il direttore del giornale ‘Voglio tornare all’Urss’ e raccoglieva informazioni sulle violazioni dei diritti umani delle forze ucraine. Kiev annuncia intanto che l’esercito ucraino e’ riuscito a sbloccare l’aeroporto di Lugansk. Nella zona ieri sono morti 30 miliziani separatisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here