[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”dLI_K7ewH0k” tiny=”yes”] [label style=”important”]Ascolta l’aggiornamento[/label][audiotube id=”SdjAhp9kCcI” tiny=”yes”] [label style=”important”]Ascolta il 2° aggiornamento[/label][audiotube id=”nnk1cwBR5a0″ tiny=”yes”] [label style=”important”]Ascolta il 3° aggiornamento[/label][audiotube id=”7FrW3FBKZmQ” tiny=”yes”]

OVADA – Una Juaguar, con targa svizzera, sull’autostrada A26 all’altezza di Campoligure al km. 18, è “volata” giù dal viadotto prendendo fuoco.

ovada a26-viadottoLe due persone a bordo sono morte carbonizzate. Sul posto stanno ancora intervenendo i vigili del fuoco di Genova e di Ovada. Presenti anche i sanitari del 118. Sono intervenute anche le pattuglie della polizia stradale di Genova e di Ovada. La società autostrade ha chiuso al traffico il tratto tra Voltri e Ovada, sul posto già 3 chilometri di coda tra Masone e Ovada.

AGGIORNAMENTO – E’ stato riaperto alle 19 il tratto dell’A26 compreso tra Masone e Ovada, verso Gravellona, chiuso a causa di un grave incidente avvenuto all’altezza del km 18. Lo rende noto Autostrade per l’Italia che informa come sul luogo dell’incidente, dove il traffico scorre sulla sola corsia di sorpasso, si registrano circa tre chilometri di coda. Per il traffico proveniente da Ventimiglia/Savona e diretto verso Gravellona Toce o Milano, Autostrade consiglia di seguire la A6 Torino-Savona o, in alternativa, la A10 fino a Genova dove si puo’ prendere la A7. Altri percorsi possibili sono le SS o SP tra Voltri e Ovada.

2° AGGIORNAMENTO (ore 21,00) – Le due persone morte carbonizzate nella loro auto, finita sotto ad un cavalcavia della A26, nel pomeriggio potrebbero essere originarie della provincia di Como.I due cadaveri non sono ancora stati identificati con certezza. In un primo momento i soccorritori hanno pensato che si trattasse di due svizzeri perché l’auto, una Jaguar, aveva targa del Canton Ticino.

3° AGGIORNAMENTO (ore 10,00) – Sono padre e figlio le due persone morte carbonizzate ieri pomeriggio nella loro auto finita giù da un cavalcavia della A26 a Campo Ligure. Le vittime, identificate a tarda notte, sono Giampiero Liberatore, 60 anni, e Kevin, 26 anni. Abitavano a Solbiate in provincia di Como. L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 17. Il conducente avrebbe perso il controllo della Juaguar che sbandando ha sfondato il guard-rail ed è precipitata, incendiandosi con l’impatto al suolo. Nell’incidente non sarebbero stati coinvolti altri mezzi. Sul posto sono intervenuti mezzi dei vigili del fuoco, del 118 e della polizia stradale di Genova e di Ovada.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here