ISRAELE – Ancora sirene d’allarme in Israele per l’arrivo di razzi lanciati dalla Striscia di Gaza: 365 in tre giorni, uno ogni 10 minuti, secondo il portavoce militare israeliano. E testimoni riferiscono di lanci anche dal Sinai settentrionale, da un’area in cui operano estremisti islamici. Allarme anche nella zona dove è accreditata la presenza della centrale nucleare israeliana. Intanto il nuovo bilancio registra a Gaza 73 palestinesi morti e 550 feriti, con 105 case distrutte, in tre giorni di combattimenti e raid aerei, secondo i media locali e l’ Egitto apre il valico di Rafah per evacuazione feriti. Tra Hamas e Jihad, secondo Israele, a Gaza sarebbero nascosti 11mila razzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here