GIAPPONE – Il Giappone continuerà a uccidere le balene nell’Oceano Meridionale nonostante le Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia abbia stabilito in aprile che il programma di caccia della sua flotta debba cessare perché condotto a fini commerciali e non scientifici. Lo ha dichiarato il primo ministro giapponese Shinzo Abe durante la sua visita in Nuova Zelanda e ora in Australia, i due paesi che avevano fatto ricorso alla Corte. In entrambe le occasioni Abe ha sostenuto che il verdetto non proibisce la caccia a fini di ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here