Sit-in dei lavoratori dell’azienda Thales Alenia Space Italia, impegnata nel settore spaziale, a piazza SS Apostoli a Roma contro il rischio di cassa integrazione per 350 dipendenti. A scendere il piazza delegazioni dalle sedi di varie città italiane e anche il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente. “Dal 14 luglio 350 lavoratori rischiano la cassa integrazione ordinaria per 13 settimane a causa di una riduzione delle commesse – spiega Teresa Boccuti, delegata sindacale Fiom e dipendente della società da oltre 30 anni – Si tratta di ingegneri, matematici e fisici. Il settore spaziale e strategico per il nostro Paese, per questo chiediamo attenzione e interventi da parte delle istituzioni”. La delegata sindacale spiega che “Thales Alenia Space Italia è l’azienda leader del settore spaziale in Italia, costruisce satelliti di ogni genere, offrendo soluzioni tecnologiche dal traffico aereo, alla navigazione alla sorveglianza, alle telecomunicazioni. Ha sedi e stabilimenti in varie città: Roma, Torino, L’Aquila e Milano. In particolare lo stabilimento dell’Aquila è nuovissimo – dice – è stato ricostruito dopo il terremoto”. I lavoratori chiedono un “Piano industriale a lungo termine per il settore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here