[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”Aik-7VxK7sI” tiny=”yes”]

TORINO – Nel pomeriggio dello scorso 24 giugno il personale della Stazione Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Bardonecchia (S.A.G.F.) è intervenuto, insieme ai volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino di Pragelato per soccorrere una donna di 53 anni, che ha accusato un malore durante un’escursione.

soccorsaLa donna, A.B., residente in Svizzera, era partita a piedi insieme al marito dall’abitato di Usseaux, in Val Chisone, intorno alle 7.00, con l’intenzione di raggiungere Massello, in Val Germanasca attraversando il Colle dell’Albergian a 2700 metri circa.

I due, partiti 5 giorni prima da Balme, stavano percorrendo una delle numerose tappe della “Grande Traversata delle Alpi”. Nonostante la donna fosse preparata ad affrontare questo tipo di escursioni, nei pressi del Colle dell’Albergian è stata colta da un improvviso malore che le ha impedito di proseguire. Il marito, viste le condizioni della consorte ha allertato i soccorsi.

Una coltre di nebbia ha impedito all’elicottero del 118 di soccorrere direttamente l’infortunata; i finanzieri del S.A.G.F., elitrasportati fino alla quota libera da nubi, hanno continuato a piedi raggiungendo la coppia di escursionisti.

A.B. è stata poi trasportata dai soccorritori con una barella lungo il sentiero che raggiunge la località Laux dove l’attendeva l’ambulanza del 118 che ha provveduto al suo ricovero presso l’ospedale di Pinerolo (TO).
I finanzieri del S.A.G.F. ricordano come in montagna sia opportuno affrontare le escursioni, anche se facili, con la necessaria preparazione fisica, idonea attrezzatura e, preferibilmente, non da soli per evitare che anche dei piccoli infortuni o inconvenienti possano determinare esiti più gravi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here