martedì 18 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

Torino – Rosta: confronto tra gli Autotrasportatori

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”39UMnqqIu2k” tiny=”yes”]

TORINO – Domenica scorsa, 22 giugno, l’assemblea di Assotrasporti e Azione nel Trasporto Italiano ha concluso il weekend di festa del Truck Show Country a Rosta, iniziato sabato con balli, spettacoli e benedizione dei camion.

Gli organizzatori dell’evento, che già da qualche anno raduna i camionisti piemontesi, hanno invitato le due associazioni per arricchire il programma con un momento di riflessione e confronto vivace e propositivo tra trasportatori, associazioni e istituzioni. L’assemblea, che continua il tour sul territorio di Assotrasporti e Azione nel Trasporto Italiano, ha visto la partecipazione di personalità politiche, tra cui il Vicepresidente della Commissione Trasporti alla Camera, On. Ivan Catalano, e l’ex Sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino.

Era presente anche il sindacalista Giuseppe Niosi, Segretario Regionale Piemonte e Valle d’Aosta della Fast Confsal, che è intervenuto portando il suo contributo alle discussioni.

L’assemblea “Libero sfogo alle idee e alle proposte”, è stata aperta da Mauro Allasia, autotrasportatore e coordinatore dell’evento e moderata da Roberto Gianusso, direttore di Heavy Motors Magazine. Ad aprire gli interventi è stato invece Secondo Sandiano, presidente nazionale di Assotrasporti, che ha spiegato le attività portate avanti da Assotrasporti, entrando nel merito dei punti della piattaforma sindacale aggiornata con le ultime proposte emerse dalle assemblee e presentata durante l’incontro di martedì 17 giugno scorso al Ministero dei Trasporti. Durante il tavolo bilaterale, il Sottosegretario Umberto Del Basso De Caro ha visionato anche le lettere nviate da Assotrasporti eAzione nel Trasporto Italiano al Governo italiano, francese e alla Commissione europea, in tema di cabotaggio e concorrenza estera sleale.

Sandiano ha fatto presente che “tutti i nostri punti sono facilmente realizzabili, basterebbe la volontà del Governo e della Pubblica amministrazione”. Infatti, la Commissione europea

ha valutato positivamente la piattaforma dell’associazione, che ha ricevuto parere positivo anche da Debora Serracchiani, Presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia. Il punto 2 delle proposte di Assotrasporti per l’eliminazione del bagarinaggio abusivo, creando una sezione ad hoc nell’Albo degli autotrasportatori per le imprese che effettuano attività di intermediazione in misura superiore al 30% del loro fatturato.

Il Presidente ha poi informato i trasportatori che, grazie all’interrogazione parlamentare presentata alla Camera dall’On. Catalano e al Senato dal Sen. Susta, Assotrasporti ha chiesto al Governo le statistiche dei controlli su strada, durante i quali gli stranieri non vengono fermati quasi mai, favorendo la concorrenza estera sleale a danno dei trasportatori italiani che si ritrovano a pagare per tutti. Lo stesso per quanto riguarda i pedaggi autostradali non pagati che finiscono con l’incidere sul bilancio dello Stato, mentre le aziende di trasporto italiane continuano a fare da bancomat a causa dei “furbetti”.

L’On. Ivan Catalano, Vicepresidente della Commissione Trasporti alla Camera, si sta battendo con forza per la semplificazione dei dispositivi a bordo camion e la gestione unificata e trasparente degli archivi di dati al fine di favorire e migliorare i controlli. “Utilizzare una black box unificata sui camion consentirebbe maggiore efficienza e riduzione dei costi, dato che ogni soluzione impiegata si fonderebbe sulla stessa tecnologia– spiega Catalano – che aggiunge “la gestione comune dei database è fondamentale per fare controlli mirati, evitando di fermare i mezzi in regola, invece attualmente ognuno è geloso dei propri dati”.

Renzo Erbisti, presidente di Azione nel Trasporto italiano, ha poi portato l’attenzione sullo scottante tema dei costi minimi, affermando che per risolvere il problema “in Italia deve essere controllata la committenza”, ma manca la volontà e l’interesse perché “le grandi associazioni tradizionali dell’autotrasporto finiscono col rappresentare proprio gli interessi dei committenti”. Erbisti ha infine

denunciato che, se non si interverrà il prima possibile, i problemi della concorrenza sleale e del cabotaggio abusivo aumenteranno a dismisura, “come avviene ad esempio quando anche le ditte tedesche (non solo rumene) aprono uno stabilimento in Italia e assumono autisti italiani con contratto tedesco, facendoli però lavorare in Italia”.

Marco Boero, il Vicepresidente ACIT, Associazione Cuneese Innovazione nel Trasporto, aderente ad Assotrasporti, si è ricollegato alle parole di Erbisti, segnalando che il risultato di tali delocalizzazioni è “la perdita per le casse dello Stato dei contributi da parte di trasportatori che però usufruiscono regolarmente delle infrastrutture e del servizio sanitario italiani”. Infine, sul tema dei costi minimi, Boero ha affermato con forza che i trasportatori, e in particolare i padroncini, devono unirsi grazie ad associazioni come Assotrasporti e Azione nel Trasporto Italiano, per far valere i propri diritti nei confronti delle aziende committenti”.

Questi temi hanno toccato i trasportatori presenti, rendendo l’assemblea molto dinamica, anche grazie all’intervento di Bartolomeo Giachino. L’ex Sottosegretario ai Trasporti ha interagito vivacemente con la sala, indicando la sua grande esperienza e attività per l’autotrasporto e discutendo delle problematiche alle quali le associazioni stanno cercando soluzione.

 

A fine assemblea, gli autotrasportatori rimasti hanno potuto pranzare insieme ai presidenti di Assotrasporti e Azione nel Trasporto Italiano, che hanno così dato l’opportunità a tutti di esporre le proprie opinioni e approfondire gli argomenti che avevano a cuore, in un clima spontaneo e conviviale. Inoltre, durante il pranzo, gli organizzatori hanno premiato Sergio Carazza, artista cuneese conosciuto a livello internazionale per avere aerografato le cabine di molti camion che solcano le strade europee.

 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img