lunedì 8 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

L’Alpette Rock Free Festival a rischio cancellazione

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”_FTv-ryml8s” tiny=”yes”]

ALPETTE – “Alpette Rock Free Festival 2014, grande evento canavesano in programma nelle giornate del 24-25-26-27 Luglio 2014 presso il Comune di Alpette, è in procinto di essere annullato in quanto, a cinque settimane dall’undicesima edizione, in data 18 Giugno 2014, sono sopraggiunte da parte dell’amministrazione comunale nella persona del Sig. Sindaco Dott. Silvio Varetto, delle disposizioni che rendono impossibile per l’organizzazione lo svolgimento della suddetta manifestazione, fiore all’occhiello dell’estate piemontese e punto di riferimento del mondo musicale e culturale del Canavese.”

Lo annuncia sul suo sito web l’Associazione Culturale To Locals, organizzatrice e promotrice dell’evento da oltre dieci anni. Un annuncio di annullamento preventivo dovuto dalle stringenti prescrizioni che saranno imposte dal Comune di Alpette e che “di fatto – proseguono – potrebbero rendere impossibile la realizzazione del Festival con le modalità che sinora hanno reso celebre l’evento nel territorio.

Nello specifico, sottolineando le principali disposizioni presentate dal Comune di Alpette nei confronti di TO LOCALS il 18 Giugno 2014:

  • Campeggio Comune di Alpette durante l’evento sarà consentito ai soli Organizzatori (staff ARFF, previo elenco) i quali potranno sostare con le proprie tende per un massimo di cinquanta Persone presso l’area adiacente al Cimitero Municipale, resta inteso che in tutte le altre aree pubbliche e private nel Comune di Alpette NON E’ CONSENTITO CAMPEGGIARE (sanzioni di Legge);
  • L’accesso motorizzato in tutto il territorio di Alpette, nei giorni dell’evento, sarà consentito ai soli residenti, proprietari di seconde case e agli Organizzatori (staff ARFF, previo elenco);
  • Strada Provinciale 33 Cuorgné – Alpette verrà governata/sorvegliata 24h dalle Forze dell’Ordine e dai turni dei Volontari A.I.B. di zona (previo accordo con ARFF) pertanto, come da Codice della Strada, non sarà nemmeno consentito parcheggiare lungo la tratta.
  • Strada Intercomunale Sparone – Alpette verrà interamente inibita al transito per i mezzi motorizzati per tutti i giorni della manifestazione e pertanto, come da Codice della Strada, non sarà nemmeno consentito parcheggiare lungo la tratta;
  • Il campeggio in detti comuni (Sparone, Cuorgné, Pont) non è consentito.

Nonostante ciò, l’Associazione resta in attesa di un documento ufficiale richiesto al termine della suddetta riunione e rinnova la disponibilità ad un nuovo incontro mirato alla realizzazione del Festival.

L’Associazione Culturale TO LOCALS, a nome dei suoi oltre 100 volontari, ci tiene a sottolineare che ha sempre operato nel rispetto comune e nella sicurezza, binomio imprescindibile grazie al quale è stato reso possibile costruire nel nostro territorio, con il nostro territorio, dieci anni di manifestazione che hanno riacceso i riflettori su un’area altamente depressa come quella dell’Alto Canavese.

Fatte queste considerazioni, avendo avanzato proposte atte alla costruzione di un progetto condiviso che permettesse la riuscita della manifestazione, specifichiamo che erano comunque già intercorsi dei dialoghi informali tra l’Associazione e alcuni rappresentanti degli addetti alla viabilità in seguito ad alcune criticità legate principalmente alla viabilità del sabato sera della decima edizione (27 Luglio 2013).

In data 13 Febbraio 2014 l’Associazione inviava una formale richiesta di incontro per tutte le questioni legate al regolare svolgimento del Festival non ottenendo risposta.

In data 30 maggio 2014 l’Associazione ripresentava la medesima comunicazione.

L’Associazione veniva successivamente informata in via informale che in data 12 giugno si sarebbe tenuta una riunione con oggetto “Problematiche relative a manifestazioni e Grandi Eventi” convocata dal Comune di Alpette (Sindaco e Consiglieri competenti) in collaborazione con Comandante della Stazione Carabinieri di Cuorgnè, Il Vice Comandante del Corpo Forestale dello Stato di Pont Canavese, Il Comandante di Area Canavese Occidentale dell’A.I.B., il Vice Sindaco del Comune di Cuorgnè, il Comandante della Polizia Municipale di Cuorgnè, il Vice Sindaco del Comune di Sparone, il Comandante di Polizia dell’Unione Montana Gran Paradiso, alla quale l’Associazione non veniva invitata.

 

L’Associazione veniva invitata invece a partecipare alla riunione successiva in data 18 giugno presso il Comune di Cuorgnè e veniva informata rispetto alla formazione di un “Comitato” per la gestione e la valutazione di misure di sicurezza relativa alle manifestazioni canavesane portando esempi come Carnevale di Ivrea, A Piedi tra le Nuvole e il Torneo di Maggio di Cuorgné.

In quella sede l’Associazione esplicitava alcune misure di miglioramento già avanzate al Comune di Alpette tramite invito inviato il 30 maggio e riceveva tutte le indicazioni descritte.

Le disposizioni relative alla viabilità (accesso limitato al paese di Alpette solo per Organizzatori, Residenti e proprietari di seconde case,  l’impossibilità logistica di realizzare a spese dell’Associazione i trasporti e il personale necessario) oltre alle restrizioni relative al campeggio (limitato a 50 persone ed esclusivo per gli organizzatori. NB: solo i volontari TO LOCALS sono più di 100 e il Festival accoglie da anni ospiti e spettatori provenienti dal resto della Regione e da altre Regioni) sono in valutazione da parte di TO LOCALS ma, di fatto, riducono e compromettono la fattibilità dell’evento e  a meno di un mese dalla sua realizzazione.

Alla luce dei fatti, non ci resta che accettare quanto disposto a norma di legge in attesa del documento ufficiale e ringraziare chi, in questi anni, ha operato in ottica propositiva nei confronti del Festival, consci dell’enorme vuoto sociale, culturale ed economico che il nostro territorio subirà con la dipartita della suddetta manifestazione.”

E concludono: “In questi 10 anni Alpette Rock Free Festival ha collaborato attivamente con altre 8 manifestazioni musicali (In Canavese c’è Roba) con fini sociali, culturali e promozionali, operando esclusivamente per il territorio canavesano. L’Associazione Culturale TO LOCALS ha aperto in questi giorni alcuni tavoli istituzionali con altri Comuni del territorio al fine di rendere possibile la realizzazione di ARFF2014 e onorare quanto è stato costruito per la propria community dopo 10 anni di Festival, svoltisi, anche a detta delle Forze dell’Ordine e dei service come Croce Bianca e del progetto SommerAgibile del Sert di Ivrea, senza alcun episodio di rilievo in termini di ordine pubblico e lavorando sempre nel rispetto dell’ambiente e del Paese ospitante.

Consci della missione impossibile, ci sentiamo in dovere di provarci, consapevoli di aver fatto quanto in nostro potere, come pensiamo possano dimostrare questi 10 lunghi anni di Alpette Rock Free Festival. Nonostante tutto.”

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img