mercoledì 19 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

Sanità: braccio di ferro tra Castellamonte e Ivrea

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”tRLjBpl9S60″ tiny=”yes”]

CASTELLAMONTE – Il Comune di Castellamonte vuole che gli uffici amministrativi dell’AslTo4 siano trasferiti da Ivrea nella città della Ceramica.

Il Consiglio Comunale di Ivrea aveva espresso contrarietà circa questo trasferimento, in una mozione datata aprile 2014.

Nello stesso mese, il Consiglio Comunale di Castellamonte, aveva discusso, durante una seduta, la questione, approvando (all’unanimità) la proposta di Mascheroni di convocare una Conferenza dei Sindaci dell’AslTo4, per spiegare loro la situazione. Nella mozione si sottolineava l’importanza di valutare positivamente il trasferimento degli uffici amministrativi da Ivrea a Castellamonte, in considerazione del fatto che attualmente l’ASL TO4 per gli Uffici di via Aldisio sostiene un costo annuo di locazione pari a circa 250mila euro e che, a Castellamonte, detiene invece strutture idonee al trasferimento, il che comporterebbe un notevole risparmio economico.

In quel Consiglio, l’Amministrazione Mascheroni esprimeva, inoltre, “profonda preoccupazione per la situazione e le prospettive gestionali dell’ASL TO4 ed in particolare, sugli indirizzi di gestione delle politiche Socio-Sanitarie nel territorio, impegnando Sindaco e Giunta a valutare l’opportunità di mantenere il Presidio di Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale di Cuorgnè, struttura baricentrica e di facile accesso da parte dei cittadini canavesani “.

 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img