sabato 27 Novembre 2021
spot_img
spot_img
spot_img

Mazzè: Protesta animalista a casa dell’assassino del cane

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”1_VcXN6bOHs” tiny=”yes”]

MAZZÈ – Sabato scorso gruppi di animalisti hanno protestato di fronte all’abitazione dell’uomo che, un paio di settimane fa, ha ucciso a colpi di martello e poi finito a coltellate il suo cucciolo solo perché abbaiava e faceva buche nel giardino.

Il quarantaquattrenne era stato denunciato dai Carabinieri intervenuti su segnalazione di un passante e del canile.

Dopo aver ucciso il meticcio di grossa taglia di soli 11 mesi, l’uomo l’aveva sepolto nella buca scavata dal cane stesso. Il timore è che, l’uomo, possa fare la stessa cosa nei confronti del secondo cane che ha in casa.

Guarda il serivizo a cura di Tv Torino Canavese

 

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img