sabato 27 Novembre 2021
spot_img
spot_img
spot_img

Santhià: Strage famigliare; tre vittime

[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”87h2tz661m4″ tiny=”yes”]

CRONACA – SANTHIA’: Strage in famiglia nel Vercellese: tre persone trovate morte nella loro villa.

Si tratta di due ottantenni, Tullio Manavella e la moglie Pina Bono, e la figlia, Patrizia Manavella, 56 anni.

Pina Bono era da tempo immobilizzata su una sedia a rotelle. A dare l’allarme è stato l’altro figlio dei coniugi Manavella, Gianluca, in questi giorni in Sardegna per un corso di aggiornamento professionale. L’uomo risiede nella stessa villa bifamiliare dei genitori, insieme al figlio Lorenzo, 25 anni, che al momento non è ancora stato trovato.

Gianluca dalla Sardegna ha chiamato in mattinata a casa della madre, ma non ha avuto risposta; allora ha chiamato sul cellulare la sorella Patrizia, ma anche in questo caso non ha avuto risposta. Infine ha contattato un amico, anch’egli residente a Santhià, per chiedergli di andare a controllare.

L’amico, Presidente della locale società di pallavolo in cui gioca Lorenzo, ha citofonato ma non ottenuto risposta. In quel frangente è arrivata la badante della signora Bono, con le chiavi di casa. La donna ha provato ad entrare, ma le chiavi non giravano nella toppa. Allora hano chiamato  i Vigili del Fuoco che hanno sfondato la porta, e trovato i tre cadaveri.

Non è esclusa alcuna ipotesi: dalla strage familiare al tentativo di rapina finita male. Gli investigatori sono ancora impegnati all’interno della villetta e non lasciano avvicinare. L’unico particolare trapelato è questo: sul corpo di Patrizia Manavella molte ferite inferte con un colpo contundente o un punteruolo, alcune delle quali al capo. La morte potrebbe risalire a ieri sera.

Secondo quanto riferito dai vicini, il nipote Lorenzo è stato visto uscire tranquillamente dall’appartamento dei nonni, con i quali pare che avesse ottimi rapporti, ieri sera.

 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img