Foto d'archivio

CASTELLAMONTE – Lunedì l’Amministrazione di Castellamonte, presenterà in Regione il progetto per il recupero conservativo dello “scaricatore”.

Foto d'archivio
Foto d’archivio

Situata nei pressi della stazione, vicino a dove un tempo c’era la ferrovia, la struttura, datata 1887, veniva utilizzata per lo scarico ed il carico delle merci dai treni. Abbandonata a sé stessa, ha bisogno di essere recuperata.

«Ci avvarremo di un finanziamento della Finpiemonte, il cui 20% è a fondo perduto. – Spiega il vice Sindaco Giovanni Maddio – Si tratta di un intervento di recupero conservativo il cui costo ammonta a circa 130mila euro. Lo “scaricatore” potrà essere utilizzato a scopo commerciale: mercato coperto, sagre, mercato a km 0.»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here