CANAVESE – Lo scorso dicembre, l’ASL TO4 aveva approvato il protocollo di intesa per la realizzazione della sperimentazione di un servizio di accesso a internet wi-fi gratuito nelle strutture dell’Azienda.

Progetto pilota, il primo della Regione Piemonte, su cui l’Azienda aveva cominciato a lavorare dallo scorso luglio e che ora è completamente realizzato.

wifi“Ormai – commenta il Direttore Generale dell’ASL TO4 dottor Flavio Boraso – la connessione a internet rappresenta una necessità che fa parte integrante della vita quotidiana. Abbiamo, quindi, ritenuto importante, nell’ambito del processo di umanizzazione delle nostre strutture, impegnarci anche per garantire ai cittadini, agli utenti e ai visitatori dei punti di accesso wi-fi gratuito e aperto”. “Avevamo previsto – aggiunge il dottor Boraso – di completare la realizzazione del progetto entro questo primo trimestre e i tempi sono stati rispettati”.

La realizzazione del progetto di sperimentazione, che era stato definito con il supporto della Direzione Innovazione, Ricerca, Università e Sviluppo Energetico Sostenibile della Regione Piemonte, non ha comportato spese per l’Azienda, salvo i costi per la fornitura di energia elettrica alle apparecchiature, apparecchiature peraltro a basso consumo, ed è stato realizzato negli Ospedali di Ciriè, Lanzo, Chivasso, Ivrea, Cuorgnè e Settimo Torinese e nel Presidio sanitario di Castellamonte.

Gli hotspot attivati nelle diverse sedi coprono le aree di seguito indicate: all’Ospedale di Ciriè la sala d’attesa del Laboratorio Analisi (piano seminterrato), il piano terra (presso l’atrio principale, le sale d’attesa degli ambulatori, della Radiologia, della Dialisi e del Pronto Soccorso), il primo piano nella zona dell’accettazione ospedaliera e il secondo piano nell’area d’attesa della Medicina e Cardiologia; all’Ospedale di Lanzo il piano terra (presso l’atrio principale, le sale d’attesa degli ambulatori, del Punto di Primo Intervento e della Radiologia), il primo piano presso la Medicina, il secondo piano (presso la Day Surgery, il Day Hospital multispecialistico e la Lungodegenza) e il terzo piano presso l’Hospice; all’Ospedale di Chivasso le sale d’attesa della Radiologia e del Pronto Soccorso, ma si renderanno disponibili altri hotspot al termine dei lavori del terzo lotto; all’Ospedale di Ivrea il piano terra presso le sale d’attesa del Pronto Soccorso e la zona degli ambulatori; all’Ospedale di Cuorgnè le salette antistanti la Week-day surgery (secondo piano) e l’Ostetricia e Ginecologia (terzo piano); il piano terra del presidio sanitario di Castellamonte presso la sala d’attesa del CUP e l’area degli ambulatori; completa copertura dell’Ospedale di Settimo Torinese.

L’accesso a internet nell’hotspot avviene con credenziali (username e password) che sono fornite al primo accesso e che in futuro potranno essere utilizzate per successivi accessi anche nelle altre strutture coinvolte dal progetto. Al momento le stesse credenziali possono essere utilizzate per gli Ospedali di Ciriè e di Cuorgnè e per il Presidio di Castellamonte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here