CANAVESE – Sabato 29 e domenica 30 marzo verranno posizionati, a cura della Lega Nord, diversi gazebo in varie zone del Canavese (Forno, Cuorgnè, Locana, Rivarolo, Caselle, Lanzo, Cafasse, Ciriè, San Giusto, Cossano Borgomasino, Caluso, Ivrea, Castellamonte, Brandizzo, Chivasso, Leinì e Volpiano) a sostegno dei Referendum proposti dalla Lega stessa.

legaAderiscono all’iniziativa le Sezioni della Lega Nord del Canavese e delle Valli di Lanzo alla raccolta firme del 29 e 30 marzovoluta dal Segretario Federale Matteo Salvini che si svolgerà in tutto il nord.
Saranno 19 i gazebo in Canavese in cui i cittadini potranno firmare per sostenere le 5 proposte di referendum del carroccio.
Due sono di ispirazione civica:
– l’abrogazione della legge Merlin;
– l’abrogazione della legge Fornero sulle pensioni.
Mentre le altre tre riguardano temi di ispirazione propriamente leghista:
– per lo stop ai concorsi pubblici per gli immigrati;
– per l’abrogazione della legge Mancino sul reato di opinione;
– per l’abolizione delle Prefetture.
“Abbiamo la certezza di arrivare alle firme necessarie per tutti i quesiti – dichiara Cerare Pianasso, Segretario Provinciale delle Lega Nord Canavese e Valli di Lanzo,– in particolare i sondaggi dicono che sui primi due temi sono d’accordo il 65%-70% dei cittadini. Siamo orgogliosi di essere noi i protagonisti di queste battaglie – continua Pianasso – che più che politiche sono di buon senso e che se andranno a buon fine avvicineranno il paese ad un paese normale, siamo soddisfatti della partecipazione della militanza canavesana, questo è solo l’inizio, da qui a tre mesi vi saranno altri gazebo su tutto il territorio e si potrà firmare in tutti i comuni. Noi scendiamo in piazza con tanti gazebo, e anche alla faccia di chi cavalca l’anti politica e di chi dice che la Lega Nord in Canavese e in Piemonte è in cocci sfidiamo gli altri partiti a fare la stessa cosa in questo momento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here