CRONACA – CUNEO: L’azienda ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo ha avviato una “valutazione interna” sulle circostanze in cui, poco dopo la mezzanotte scorsa, è morta una paziente trentasettenne, che il giorno precedente aveva dato alla luce un bambino, con un parto cesareo. La donna, residente a Cervasca, aveva già avuto un figlio un anno e mezzo fa. La gravidanza più recente, superato l’ottavo mese, era stata fino agli ultimi giorni regolare. Ricoverata al Pronto soccorso dell’ospedale mercoledì mattina perché accusava una serie di disturbi, era stata immediatamente visitata ed era stato deciso il parto cesareo, perché erano stati valutati rischi per il nascituro. Il bambino è nato in ottime condizioni nella tarda mattinata di mercoledì. Le condizioni della madre si sono invece progressivamente aggravate, per ragioni che soltanto l’autopsia consentirà di stabilire con certezza. La direzione ospedaliera rimarca come “l’assistenza alla donna sia stata la più attenta e accurata possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here