giovedì 20 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

Chiesto l’annullamento dell’aggiudicazione di Asa

CASTELLAMONTE – Si torna a parlare di Asa.

Edera Ambiente, l’azienda che con San Germano faceva parte dell’Ati che aveva partecipato al bando per l’assegnazione di Asa, ha chiesto, tramite i propri legali, al Commissario Stefano Ambrosini e al Consorzio Canavesano Ambiente (CCA) di annullare l’aggiudicazione alla Teknoservice del ramo rifiuti di Asa, che gestisce la raccolta e lo smaltimento in 51 Comuni dell’Alto Canavese.

Edera Ambiente, che ha avuto accesso agli atti della gara, sostiene che le fideiussioni presentate da Tecknoservice (una con una compagnia assicurativa romena bandita dall’Ivass e due con Fidiroma, Istituto non autorizzato dalla Banca d’Italia a rilasciare garanzie fideiussorie) non siano valide.

“Abbiamo avanzato la richiesta alla stazione appaltante – afferma Andrea Innocenti, Amministratore Delegato di Edera Ambiente – ora provvederemo a presentare ricorso nelle sedi giuridiche competenti”.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img